Avvenire di Calabria

Giovedì al Museo Archeologico, l'ex vice direttore di Repubblica a confronto sui temi del suo ultimo libro

Giuseppe Smorto racconta la Calabria

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“A Sud del Sud - Viaggio dentro la Calabria tra i diavoli e i resistenti”. È l'ultimo libro del giornalista reggino, già vicedirettore di Repubblica, Giuseppe Smorto. Il titolo del volume farà da corollario al dialogo che vedrà protagonista lo stesso autore e il console del Touring Club Italiano Francesco Zuccarello Cimino, giovedì prossimo, alle 21, nella terrazza del Museo Archeologico di Reggio Calabria.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


La Calabria è una regione data per perduta nell'immaginario del Paese, afflitta da un'eterna emergenza criminale. Ma il suo problema è anche quello di non sapersi raccontare, di essere raccontata male, di non essere raccontata per niente. «Perché la Calabria - spiega Giuseppe Smorto - è fatta anche di mille storie positive, di realtà resistenti che la cronaca nera spesso oscura»

L'autore svela l'altra faccia della terra dell'emergenza. Là dove è mancato lo Stato, dove le cosche hanno comandato a lungo è nata una generazione dell'impegno e del coraggio. Coraggio, per Giuseppe Smorto, è, ad esempio, «aprire un ristorante, coltivare un terreno confiscato, organizzare un mondiale di vela nel mare con l'onda perfetta, o un festival sulla spiaggia». Tutte forme di ribellione «cresciute sottovoce, lontane da stereotipi e da una politica miope e indifferente, se non corrotta e collusa con la 'ndrangheta.»


PER APPROFONDIRE: Chi è Corrado Alvaro, il “cantore” della calabresità


Storia dopo storia, il libro diventa un viaggio oltre i numeri dell'economia. Numeri quasi sempre spietati, alla scoperta della bellezza che le statistiche non vedono, tra luoghi e progetti di rinascita, tra tante vite finora sconosciute.

Articoli Correlati

Ma i calabresi andranno a votare?

Ma i calabresi andranno a votare?

Manca una settimana al voto. Si moltiplicano gli incontri nelle città dei quattro contendenti La punta dello Stivale sembra, però, assistere con “disincanto” alla bagarre dei partiti.

Un piccolo gesto può regalare un sorriso

Si chiama “Dacci un taglio e regala un sorriso” l’iniziativa che intende promuovere una raccolta di capelli per realizzare parrucche da donare ai pazienti oncologici sottoposti a terapie.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.