Avvenire di Calabria

Politica: mons. Baturi, no agli “slogan”, “rilanciare l’alleanza educativa”

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


“Spesso in politica si usano degli slogan. La nostra linea resta la stessa: fedeltà a Dio e fedeltà all’uomo, come diceva Giovanni Paolo II”. Lo ha detto mons. Giuseppe Baturi, arcivescovo di Cagliari e segretario generale della Cei, rispondendo alle domande dei giornalisti durante la conferenza stampa di chiusura del Consiglio permanente dei vescovi italiani. “La nostra linea è collaborare con tutti sul piano dello sviluppo umano e delle nazioni, sapendo la differenza che c’è tra l’azione della Chiesa e quella della politica”.

“La religione non è mai uno strumento solo identitario”, ha sottolineato Baturi: “è un rapporto personale con Dio che non può non tramutarsi in amore del prossimo”. “Stare dentro la società, cogliendone le preoccupazioni e rispondendo con energia ai bisogni dei cittadini”, l’impegno della Chiesa italiana, con particolare riferimento alla situazione dei giovani.

“Quest’estate sono successi grandi fatti terribili che riguardano i giovani”, ha fatto notare il segretario generale della Cei a proposito delle “violenze in ambito affettivo  o verso i loro coetanei”. Di qui la necessità di “rilanciare l’alleanza educativa, quella che Papa Francesco chiama patto globale per l’educazione e che la Chiesa italiana ha non da ora come punto di forza. Io vengo dal Sud, e al Sud c’è un alto tasso di abbandono scolastico: non dobbiamo abbandonare questi ragazzi, ma creare una rete educativa di raccordo tra la scuola, la Chiesa e la famiglia”.

Fonte: Agensir

Articoli Correlati

Tags: