Avvenire di Calabria

Incontro di formazione, promosso dalla rete delle Alleanze Educative, che registrerà l'intervento del pedagogista Daniele Novara

Rientro a scuola, i prof reggini si preparano dopo il lockdown

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una cosa è certa: non sarà un rientro a scuola come gli altri. Se ogni anno, intorno alla metà di settembre, semplicemente la campanella suonava e gli studenti tornavano in classe, più o meno volentieri, quest'anno il primo giorno di scuola è avvolto in una nube d'incertezza e preoccupazione. “Come rientrare a scuola” è la domanda a cui tanti – politici, studenti, genitori e insegnanti – cercano una risposta possibilmente chiara e certa. Ed è questa domanda a dare il titolo all’incontro che si svolgerà, online, il 3 settembre dalle 10.30, organizzato dalla rete Alleanze Educative Reggio Calabria con la straordinaria partecipazione del prof. Daniele Novara e dal suo centro psicopedagogico per la pace e la gestione dei conflitti. “E' pensato per tutti gli insegnanti, che si troveranno in una situazione inedita – spiegano dal Coordinamento della rete – che nessuno ha mai vissuto: dopo mesi di chiusura per una pandemia, le scuole riaprono”. Ma come riaprono? Novara ricorda quindi quella che ritiene la funzione e la ragion d'essere principale della scuola: “A quell'età non c'è niente che ti può fermare, vuoi imparare, vuoi farcela – ricorda, riferendosi agli studenti - La scuola allora è l'alleata dei ragazzi e dei genitori: costruiamo questo momento”. E il convegno servirà proprio a dare “gli strumenti per fare in modo che il rientrare a scuola non sia un momento di paura, angoscia e trepidazione, ma di allegria e interesse, in cui tutti si sentiranno pronti a dare il meglio di sé”. La partecipazione all’incontro è gratuita. Si rilascia attestato di partecipazione. Le adesioni devono arrivare entro e non oltre il 2 settembre inviando email a: alleanzeeducative@gmail.com indicando dati anagrafici e scuola.

Articoli Correlati

Covid in Calabria

Covid in Calabria, numeri in calo: il bollettino

Ci sono altri due decessi in Calabria, ma cala il numero delle persone ricoverate in corsia. È quanto emerge dall’ultimo bollettino sull’emergenza Covid relativo alla nostra regione

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.