Avvenire di Calabria

Inserito nel programma “Quindici Agorà per quindici quartieri”, l’intervento nella zona del Tempietto rivoluzionerà uno degli scorci più suggestivi del litorale

Tempietto, ok al progetto esecutivo per il restyling dell’area

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo-esecutivo di riqualificazione dell’Area del Tempietto. Inserito nel programma “Quindici Agorà per quindici quartieri”, l’intervento rivoluzionerà uno degli scorci più suggestivi del litorale grazie ad un investimento di 750 mila euro a valere sui “Patti per il Sud”, il piano di finanziamenti straordinario che la Città Metropolitana di Reggio Calabria, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, ha sottoscritto con il Governo per rilanciare i settori delle Infrastrutture, dell’Ambiente, dello Sviluppo economico e produttivo, del Turismo e della Cultura, della Sicurezza e della Cultura della Legalità.
«Riqualificheremo un’area di circa tre ettari recuperandone l’aspetto naturale ed architettonico», ha detto l’assessore ai Lavori pubblici, Giovanni Muraca, aggiungendo: «Il nuovo Tempietto diventerà polo di attrazione e centro di sperimentazione delle nuove tecnologie ecosostenibili, potendo contare sulla presenza preziosa dei laboratori dell’Università “Mediterranea” Renew-Mel e Noel».
«Da sempre – ha spiegato il delegato di giunta – il nostro obiettivo è stato quello di recuperare il rapporto fra la città ed il mare ed il Tempietto si incastona perfettamente fra il Waterfront ed il Parco Lineare Sud, le due grandi opere realizziate proprio per creare un unico ed incantevole percorso lungo il litorale cittadino. Qui, troveranno posto aree destinate ad esposizioni, a palestre e sport all’aperto, play ground, zone agility dog, giardini botanici tematici ed un parcheggio inerbito con pensiline social. Insomma, un volto totalmente inedito che ridisegnerà un luogo affascinante ed unico nel suo genere».
«Adesso – ha concluso l’assessore Giovanni Muraca – bisognerà procedere speditamente per arrivare a trasformare le idee in un quadro tangibile e concreto dove i reggini avranno modo di passare ore spensierate godendo della bellezza dei luoghi e del paesaggio».

Articoli Correlati

Cittadella dell’Immacolata, oasi di pace per i bimbi ucraini

Dagli scenari di guerra alla protezione della Cittadella dell’Immacolata di Bagnara: bambini ucraini in fuga ritrovano la pace nell’estremo lembo dello Stivale e, soprattutto, la gioia di poter giocare nuovamente insieme, senza alcun pericolo.

Violenza di genere, la mamma ferita: «Così sono rinata»

Una storia di maltrattamenti consumata tra le mura domestiche, può trasformarsi in un vero e proprio esempio per quante hanno ancora paura di dire «basta». La testimonianza della giovane donna, finalmente uscita dal tunnel in cui era piombata: «Oggi mi sento finalmente donna, grazie al Centro antiviolenza “Angela Morabito” di Reggio Calabria e all’amore di mia figlia»