Avvenire di Calabria

Centoundici donne, di cui sei incinta, e ventisette bambini tra i soccorsi

694 migranti trascorrono la notte nella banchina del porto

Sono giunta a Reggio Calabria a bordo della nave della Marina Militare

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

É giunta nel pomeriggio a Reggio Calabria la nave della Marina Militare "Comandante Cigala Fulgosi" con a bordo 694 migranti soccorsi nei giorni scorsi al largo delle coste libiche. Il gruppo di migranti é composto da 556 uomini, 111 donne e 27 bambini. Secondo quanto deciso dalla Prefettura, i migranti saranno fatti sbarcare i due fasi. La prima oggi e la seconda domani. I primi che sono stati fatti scendere dalla nave sono un uomo con una gamba fratturata ed un altro in evidente stato confusionale. Sei donne sono incinte, una delle quali alla fine della gravidanza. Complessivamente, le condizioni di salute dei migranti sono buone. Qualche caso di scabbia, un uomo con infezioni cutanee e sottocutanee ed una tumefazione all'inguine e due casi di ernia ombelicale. A bordo sono saliti i medici del Ministero della Salute per una prima ricognizione. Secondo quanto riferito comunque dal comandante della nave, Francesco Laghezza, non sono segnalate patologie degne di nota. Molti migranti hanno trascorso la notte, all'aperto, nella banchina del Porto di Reggio Calabria.

Articoli Correlati

Reggio prega accanto alle donne sfruttate

Si è rinnovato anche quest’anno l’ormai tradizionale appuntamento di promosso dalla Caritas diocesana a sostegno dell’attività dell’Unità di Strada “Delicati segni di speranza”.