Avvenire di Calabria

Sabato 22 settembre alle ore 17 la commissione Toponomastica intitolerà una strada in memoria del noto ambientalista

Angelo Vassallo, la storia del sindaco pescatore arriva a Reggio

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il 5 settembre 2010 sette colpi di pistola posero fine alla vita di Angelo Vassallo, il primo cittadino di Pollica, in provincia di Salerno, conosciuto da tutti come il sindaco pescatore. Un uomo che ha sacrificato con la sua vita l'impegno di amministratore per difendere, migliorare la sua terra e le sue persone. Ambientalista convinto, amato dai suoi concittadini, Vassallo era noto come il sindaco pescatore, era questo il suo lavoro precedente, amava il mare e l’ambiente ed ha rapppresentato un esempio di rigore nel rispetto della legge con modi severi e fermi che permisero di mantenere intatta la bellezza di uno dei comuni più caratteristici del Cilento,  Pollica con le spiagge di  Pioppi e Acciaroli.

La fondazione Falcomatà, la fondazione Angelo Vassallo, il Rhegium Iulii insieme a l’editore Citta del Sole, hanno inteso invitare in riva allo Stretto Dario Vassallo, fratello del sindaco, e il giornalista Rosario D’Agata autore del volume edito da Città del Sole edizioni “ Il posto dei sogni possibili, in ricordo di Angelo Vassallo”. Sabato 22 settembre alle ore 17 la commissione Toponomastica  intitolerà una strada in memoria, sita nel Parco Pentimele,  e a seguire alle ore 18 si terrà un incontro aperto al pubblico in  presenza del sindaco  Giuseppe Falcomatà presso Palazzo Alvaro , sala Perri, in piazza Italia. Interventi, letture  e ricordi personali, accanto al dolore per la perdita, daranno spazio all'orgoglio per ciò che egli  riuscì a realizzare, per ben 3 mandati (quasi 15 anni ininterrotti). Un testimone di impegno che siamo tutti chiamati a raccogliere. Un appuntamento dunque da non perdere per chi ama leggere e stare sempre dalla parte migliore del nostro Paese.

Articoli Correlati

Calabria, 10 milioni in arrivo per la cultura

La Regione mette in campo 10 milioni di euro per sostenere la cultura calabrese. Per il vicepresidente Princi: «iniziano da qui il rafforzamento e la riorganizzazione del settore».