Avvenire di Calabria

L’incontro, convocato dall’arcivescovo Morrone, si svolgerà nella Basilica Cattedrale nel rispetto delle norme Covid

Reggio – Bova, mercoledì 8 l’Assemblea diocesana: ecco programma, tema e relatore

Sarà possibile partecipare in streaming attraverso i Media diocesani

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Mercoledì 8 settembre alle ore 18 presso la Basilica Cattedrale di Reggio Calabria si svolgerà l’Assemblea diocesana convocata dall’arcivescovo, monsignor Fortunato Morrone, in occasione dell’avvio del nuovo anno pastorale.

L’Assemblea diocesana, i dettagli

Il tema su cui verterà l’incontro sarà: “Il percorso sinodale: Una grande opportunità di grazia. Perché, come, con chi?”. A relazionare sarà il vescovo di Cassano, monsignor Francesco Savino.

L’assemblea di giorno 8 assume un significato particolare per un duplice motivo. Dopo la pausa dovuta alla Pandemia si tratta del primo incontro diocesano di condivisione e comune riflessione sul percorso pastorale post-pandemico, in vista del cammino sinodale che attende tutta la chiesa italiana. L’assemblea di giorno 8, inoltre, sarà la prima presieduta dall’arcivescovo Fortunato Morrone: prenderà avvio una prima riflessione sul percorso di programmazione pastorale diocesana.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Il tema proposto è un chiaro riferimento al Sinodo che coinvolgerà la Chiesa italiana a partire da quest’anno pastorale fino al Giubileo del 2025. Il cammino sinodale, nato su intuizione di papa Francesco e accolto e condiviso dalla Conferenza episcopale italiana, coinvolgerà l’intero popolo di Dio reggino e muoverà, dunque, i suoi primi passi mercoledì 8 settembre.

In vista del Cammino sinodale italiano

Secondo gli “Orientamenti iniziali” del Sinodo, tre saranno le macro tappe del cammino italiano. La prima, che inizierà con l’assemblea, durerà due anni ed è quella «dal basso». Avrà al centro la diocesi e le parrocchie, ma anche gli appartenenti alla vita consacrata, le associazioni e i movimenti. Sarà un «biennio di ascolto di “ciò che lo Spirito dice alle Chiese” attraverso la consultazione del popolo di Dio nella maggiore ampiezza e capillarità possibile». Sullo sfondo le «domande sollevate dalla pandemia», come già aveva stabilito il Consiglio permanente dello scorso gennaio.


PER APPROFONDIRE: Le prime parole da vescovo: «Ripartiamo dalla Comunità»


L’arcivescovo Morrone invita tutti coloro che collaborano all’agire pastorale della Chiesa a partecipare ai lavori dell’assemblea: «L’incontro di mercoledì 8 settembre sarà una prima occasione di comune ascolto e di preparazione per vivere al meglio il cammino sinodale. Pertanto abbiamo bisogno di attuare un giusto e comune discernimento nell’oggi della nostra esistenza per capire cosa lo Spirito del Signore dice e chiede alla nostra Chiesa perché questo tempo di pandemia non risulti una sterile e forzata parentesi, ma una grande opportunità dello Spirito per rilanciare con rinnovata fiducia l’annuncio liberante e umanizzante del Vangelo: il contributo di tutti sarà prezioso».

Sarà possibile assistere all’assemblea diocesana anche in diretta streaming, attraverso i canali dei Media diocesani, oppure in presenza secondo le regolamentazioni imposte dalla Pandemia e in base ai criteri che saranno comunicati nei prossimi giorni.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.