Avvenire di Calabria

Rivolto non solo al clero ma anche ai laici, a presiederlo il vescovo Panzetta e don Vito Mignozzi

Diocesi di Crotone, un corso di aggiornamento sulla Chiesa sinodale

di Salvatore Barresi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un corso di aggiornamento sulla Chiesa sinodale, a promuoverlo la diocesi di Crotone Santa Severina. Lo spunto ai lavori lo ha fornito l'invito di papa Francesco, il suo richiamo forte alla sinodalità, partendo dal basso. Ecco che nei giorni scorsi, la diocesi di Crotone Santa Severina ha tenuto il corso di aggiornamento del proprio clero.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Don Vito Mignozzi è stato il relatore dell'incontro. Mignozzi è preside e professore di ecclesiologia e sacramentaria nella Facoltà Teologica Pugliese; nonché direttore dell'Ufficio catechistico nella diocesi di Castellaneta provincia di Taranto. 

Per una Chiesa sinodale: Comunione, partecipazione e missione

«Per una Chiesa sinodale: Comunione, partecipazione e missione». È questo il tema principale della quattro giorni di aggiornamento. Don Vito Mignossi ha evidenziato come come la Chiesa di Dio è stata convocata in Sinodo e con questo appuntamento Papa Francesco ha invitato tutta la Chiesa a interrogarsi sulla sinodalità: un tema decisivo per la vita e la missione della Chiesa. L'ascolto e il discernimento nelle Chiese locali, in particolare quella di Crotone, è stato il principale motivo del corso per avviare il cammino sinodale dal 2021 al 2023, in vista dell'Assemblea del Sinodo dei Vescovi di ottobre 2023.

L'arcivescovo di Crotone Angelo Panzetta ha dal canto suo evidenziato: «Questa opportunità di ascolto e dialogo a livello locale attraverso questo Sinodo, come detto da Papa Francesco, chiama la Chiesa a riscoprire la sua natura profondamente sinodale. Questa riscoperta delle radici sinodali della Chiesa comporterà un processo volto ad imparare umilmente insieme come Dio ci chiama ad essere Chiesa nel terzo millennio».

Il significato della parola «Sinodo»

«Sinodo» è una parola antica e venerabile nella Tradizione della Chiesa, ha sottolineato il relatore, il cui significato attinge ai temi più profondi della Rivelazione. Indica il cammino percorso insieme dal Popolo di Dio. Infatti, presbiteri e diaconi, insieme ai laici della chiesa crotonese, sono chiamati ad aggiornarsi sul Sinodo e sul processo da mettere in atto in diocesi partendo dalla consapevolezza, ha affermato il Vescovo Panzetta, che «illuminati dalla Parola di Dio e uniti nella preghiera, saremo in grado di discernere i processi da attivare per cercare la volontà di Dio e seguire le vie che Dio ci chiama a percorrere verso una comunione più profonda; una partecipazione più piena e una maggiore apertura a compiere la nostra missione nella diocesi».

Chiesa Sinodale, nel processo coinvolti i laici

L'appuntamento si è svolto nel salone congressi dell'Hotel Balestrieri di Torre Melissa. L'aggiornamento ha coinvolto non solo presbiteri e diaconi diocesani. Tre giornate hanno visto coinvolti i laici.

Sinodalità Diocesi di Crotone
Aperto anche ai laici, un momento dei lavori del corso di aggiornamento

Il primo incontro promosso dalla diocesi di Crotone ha fissato finalità e obiettivi del processo sinodale. È stato in particolare affrontato il tema del ruolo del vescovo insieme ai sacerdoti e dei diaconi. "Verso una Chiesa sinodale: Comunione, Partecipazione e Missione" è il titolo delle successive tre giornate con i laici. Il confronto è partito dalle esperienze locali. Le attività formative sono state molteplici partendo dai principi di un processo sinodale, chi può partecipare, quali atteggiamenti per partecipare al processo sinodale nella fase diocesana, la metodologia per il processo sinodale diocesano.

La sinodalità come accoglienza del cambiamento

Elemento chiave di queste giornate formative dei ministri ordinati e dei laici crotonesi è stata quella della sinodalità come accoglienza del cambiamento, la formazione e l’apprendimento continuo, partendo dalla esigenza che la comunità ecclesiale crotonese deve formare persone più capaci di "camminare insieme", ascoltandosi l'un l'altro, partecipando alla missione e impegnandosi nel dialogo.


PER APPROFONDIRE: Bassetti: «Sinodo diventi operativo nelle chiese locali»


Monsignor Angelo Panzetta ha concluso il corso con una sincera parola di gratitudine a tutti coloro che si impegneranno e organizzeranno, coordineranno e parteciperanno a questo processo sinodale della diocesi di Crotone, affidandoci alla guida dello Spirito Santo per edificare la Chiesa che Dio desidera per il terzo millennio.

Articoli Correlati

L'impegno della Caritas di Reggio Calabria nel post-lockdown

L’impegno della Caritas di Reggio Calabria nel post-lockdown

Conosciamo da vicino le numerose opere della Caritas dislocate sul territorio diocesano di Reggio Calabria – Bova. In particolare, va evidenziato il grande lavoro dei centri d’ascolto della Caritas diocesana che sono tre e con diverse ubicazioni in Città.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.