Avvenire di Calabria

Sono passati quattro anni dalla scomparsa dell'amato parroco di Santa Caterina. Don Pino D'Agostino ancora oggi è nei racconti dei fedeli, come uno di famiglia

Don Pino D’Agostino, il ricordo dell’amato parroco di Santa Caterina

Un lunghissimo servizio sacerdotale nel quartiere. Di lui ricorda monsignor Nunnari: «Non ricordo mai una parola in più, col suo sorriso smorzava ogni discorso difficile»

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Don Pino D'Agostino, il ricordo dell'amato parroco di Santa Caterina. Oggi alle 19 sarà celebrata una messa in suo ricordo nella chiesa parrocchiale del quartiere reggino.

Don Pino D'Agostino, il ricordo dell'amato parroco di Santa Caterina

«Tutto pongo in Dio: nel suo abbraccio misericordioso ogni mia povertà e debolezza». Così don Pino D'Agostino commentava la celebrazione del 50esimo anniversario della sua ordinazione sacerdotale.

Dio, il suo «tutto» e la parrocchia di Santa Caterina, a Reggio Calabria, era diventata - giorno dopo giorno - la sua casa. Venuto da Delianuova dove nacque l'8 luglio 1938, in punta di piedi - dopo l'ordinazione del 28 giugno 1964 e la prima esperienza pastorale a Catona, Sant'Alessio in Aspromonte e Podargoni -  si era fatto amare e sostenere da una comunità, quella di Santa Caterina (dal 1971 come viceparroco per poi divenire parroco dieci anni dopo) che ancora oggi non smette di ricordarlo.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Don Pino si è sempre caratterizzato per il carattere mite e schivo, sempre riconciliante e pronto all'ascolto; ha sempre curato con particolare amorevolezza i laici e le famiglie della sua parrocchia e si è distinto nella cura per le vocazioni al ministero ordinato e alla vita consacrata. Era, senza dubbio, un punto di riferimento per tutto il clero reggino.

«La sua bontà tenera e dolce - ha detto monsignor Nunnari parlando di don Pino - fu il frutto più bello della sua formazione umana e cristiana. Non ricordo mai una parola in più, col suo sorriso smorzava ogni discorso difficile».


PER APPROFONDIRE: Santa Caterina, un volume con gli scritti di don Pino D’Agostino


46 anni di servizio a Santa Caterina arricchiti da tante chiamate vocazionali al sacerdozio tra cui quella di monsignor Santo Marcianò, arcivescovo ordinario militare per l'Italia: «Un sacerdozio vissuto con amore, il suo - ha dichiarato Marcianò - con instancabile senso di servizio, con la cura espressa della presenza, con la fiducia dimostrata nel lasciare andare».

Articoli Correlati

Morrone scrive agli studenti

Morrone scrive agli studenti: «Siate costruttori di un mondo umano»

La lettera inviata dal presule reggino in occasione dell’apertura dell’anno scolastico. L’invito a ripartire dopo il Covid: «Il desiderio di vivere insieme, di condividere una comune avventura, è grido insopprimibile dell’anima acutizzato dalla pandemia, segnalandoci che le relazioni sono come l’ordito e la trama che strutturano il nostro tessuto umano, il tuo»

'Ndrangheta e fede, ecco le linee guida dei vescovi calabresi

‘Ndrangheta e fede, ecco le linee guida dei vescovi calabresi

La ‘ndrangheta si combatte attraverso un’azione pedagogica e liberante. La Chiesa calabrese in campo con nuove norme. Tra i provvedimenti proposti anche la nascita di Commissioni diocesane e sportelli di advocacy per quanti denunciano i clan.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.