Avvenire di Calabria

Cambio di ballottaggio a Palmi: sarà Trentinella lo sfidante di Ranuccio

Eletto domenica, sospeso oggi: accade al neo-sindaco di Villa

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha dichiarato la sussistenza della causa di sospensione prevista dalla legge Severino nei confronti del neo sindaco di Villa San Giovanni, Giovanni Siclari.
Siclari, insieme all'allora primo cittadino Antonio Messina e a due assessori, era stato condannato per aver concesso autorizzazioni a lidi e stabilimenti costruiti in area demaniale. La condanna in primo grado per il reato di abuso di ufficio ha fatto scattare l'effetto della legge Severino.
"Sorprende tanto clamore - ha detto Siclari - per la sospensione considerando che la vicenda è arci nota ed è stata oggetto continuo di chiarimenti durante la campagna elettorale. I cittadini mi hanno scelto consapevoli che sarebbe intervenuta la sospensione per effetto della legge Severino in quanto informati da me e dai candidati stessi durante tutta la campagna elettorale. Non in ultimo, durante il comizio pubblico di chiusura della campagna elettorale dove ho pubblicamente ricordato che in caso di vittoria avrei immediatamente nominato mio vice Maria Grazia Richichi".

Cambio di ballottaggio a Palmi: sarà Trentinella lo sfidante.

Francesco Trentinella sfiderà Giuseppe Ranuccio per la carica di primo cittadino di Palmi. Trentinella subentra a Maria Di Certo a cui sono state riscontrate delle anomalie nelle fasi di scrutinio.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.