Avvenire di Calabria

Questa mattina la presentazione dell'evento promosso dal Cisme giunto alla sedicesima edizione

Giovani e lavoro, al via il Salone dell’orientamento

La kermesse si svolgerà il 5 e 6 maggio al Parco Ecolandia

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Giovani e Lavoro, al via la sedicesima edizione del Salone dell'orientamento organizzata dal Cisme. È stata presentata questa mattina a Palazzo Alvaro. La kermesse si svolgerà il 5 e 6 maggio al Parco Ecolandia

E’ stato presentato, nella sala “Trisolini” di Palazzo Alvaro, il 16° Salone dell’orientamento, organizzato dal Cisme per i prossimi 5 e 6 maggio al Parco Ecolandia, in partenariato con Enti pubblici e privati e rivolto ai giovani calabresi in cerca di un lavoro o di un percorso di studi.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Anche la Città Metropolitana ed il Comune di Reggio Calabria, insieme ad Atam, Ecolandia e Camera di Commercio, rientrano nel progetto e, per l’occasione, erano presenti il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, i consiglieri delegati alla Formazione e all’Istruzione, Domenico Mantegna e Rudi Lizzi, l’assessora comunale alla Pubblica istruzione, Lucia Nucera.

Per Versace, dunque, siamo di fronte «ad un grande lavoro di sinergia che premia la strategia univoca di importanti realtà territoriali impegnate a far crescere l’intero comprensorio». Nel rimarcare l’operato del Cisme, di ogni attore coinvolto e degli Uffici metropolitani, il sindaco facente funzioni ha sottolineato «l’attività dell’ente sempre rivolta ad abbattere le distanze fra i giovani ed il comparto produttivo». «Sin dal suo insediamento – ha detto – l’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà ha puntato su scuola e formazione quali comparti chiave su cui concentrare investimenti di spessore. Oggi, stiamo raccogliendo i frutti di quegli sforzi e dobbiamo continuare a supportare iniziative d’eccellenza come questa. Il Salone dell’orientamento è, quindi, un’opportunità per ognuno di noi e siamo orgogliosi di poterne far parte». I numeri confortano le aspettative del sindaco facente funzioni: «Trenta scuole partecipanti, sei mila studenti previsti, 37 seminari, 27 espositori, 31 aziende operanti a livello regionale, nazionale ed europeo che effettueranno più di 1075 colloqui preselettivi per diverse offerte di lavoro. Ecco, è davvero un’occasione da cogliere al volo».

Si è detto «molto soddisfatto» anche il consigliere Domenico Mantegna perché, nonostante la pandemia incomba ancora sui nostri destini, «siamo riusciti, in collaborazione con il Cisme, radicatissima coop impegnata sul territorio, a presentare un evento di altissimo livello». «L’iniziativa – ha spiegato – coinvolge non solo i giovani reggini, ma tutti i calabresi ed i siciliani che possono contare su un evento unico nel suo genere in un raggio d’azione che parte da Cosenza fino ad arrivare a Palermo». Ed i riscontri, in questa fase, fanno ben sperare il consigliere delegato alla Formazione: «Il Salone dell’orientamento è realmente percepito come un punto di riferimento per la Calabria e la Sicilia. Sono tantissime, infatti, le adesioni pervenute dalle Università e dalle scuole delle due regioni».

Il consigliere delegato all’Istruzione, Rudi Lizzi, nel riconoscere «il valore indiscutibile della manifestazione, ha spronato i giovani a partecipare: «E’ davvero un’occasione per avvicinare i ragazzi ai maggiori stakeholder del territorio e non solo. La mancanza di lavoro continua ad essere uno dei problemi che attanagliano il comprensorio e simili opportunità sfruttate a dovere».

Un contributo fondamentale è arrivato, poi, dal Comune di Reggio Calabria e l’assessora all’Istruzione, Lucia Nucera, ha promosso l’impronta “green” che si è voluta dare all’evento: «E’ un tema di stringente attualità, un percorso interessante che, su scala internazionale, ha già fatto tanti passi avanti. Non si può, quindi, rimanere indietro rispetto a questioni che interessano il nostro presente e, soprattutto, il nostro futuro. E’ decisivo, dunque, che i ragazzi e le ragazze prendano parte ad un’iniziativa che li riguarda da vicino».


PER APPROFONDIRE: Mancuso consegna una borsa lavoro a un ragazzo uscito da carcere minorile


«Del resto – ha concluso – Reggio può vantare fra le migliori intelligenze del Paese, un dato che trova conferme nei numerosi successi che i nostri studenti ottengono ad ogni competizione in cui sono chiamati a dimostrare la forte preparazione acquisita dai loro insegnanti. E’ un bene, quindi, ripartire col Salone dell’orientamento per lasciarci definitivamente alle spella la triste e difficile epoca della pandemia».

Articoli Correlati

Cutro, sacrificio inutile? Un anno di indifferenza

Oggi è il primo anniversario del naufragio, costato la vita a 94 persone (altre venti risultano ancora disperse) che speravano di trovare un futuro migliore in Italia ed in Europa. Cosa è cambiato?