Avvenire di Calabria

Visite istituzionali in riva allo stretto per la neo Garante della Salute Anna Maria Stanganelli

Procura Generale e Gom, confronto sulla sanità con la Garante Stanganelli

A Reggio Calabria l'incontro il procuratore Generale Dominijanni e il Commissario dell'azienda ospedaliera Scaffidi

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il neo Garante della Salute della Regione Calabria, Stanganelli, prosegue i suoi incontri istituzionali a Reggio Calabria. Tra le ultime visite, quella al procuratore generale della Corte d'Appello di Reggio Calabria e al Commissario straordinario del Grande ospedale metropolitano, Gianluigi Scaffidi.

Incontro al Gom con il Commissario straordinario Scaffidi

Nella giornata di ieri, il Garante regionale della Salute ha incontrato il Commissario straordinario del Gom, Gianluigi Scaffidi e il Direttore sanitario aziendale facente funzioni, Salvatore Costarella.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Dopo aver compiuto una disamina sull’attuale situazione assistenziale, difficoltata dalla persistenza della patologia da Sars-Cov 2, si è concordato di effettuare, nel breve, una visita complessiva nelle singole Unità operative dell’Azienda al fine di rendere sinergica e produttiva nell’interesse dell’utenza l’attività delle due Istituzioni.

Nell’ambito dell’inizio della reciproca collaborazione il vertice del GOM sottolinea il garbo e la competenza con cui la Garante si è approcciata e la Garante evidenzia la trasparenza e la schiettezza riscontrata nei vertici aziendali.

Il Garante della Salute a confronto con il Procuratore Generale di Reggio Calabria

Il Garante della Salute della Regione Calabria, Anna Maria Stanganelli, la quale nei giorni scorsi si è recata, inoltre, presso la Procura Generale presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, dove è stata ricevuta dal Procuratore Generale Gerardo Dominijanni.

«Essere un’unica voce e avviare un piano d’azione comune con le Istituzioni a tutela del diritto alla salute», è stato questo il filo conduttore dell’intenso colloquio svoltosi in un clima di grande cordialità, tra la Stanganelli e il Procuratore Dominijanni.


PER APPROFONDIRE: Il tribunale dei minorenni al Garante Marziale: «Serve la neuropsichiatria infantile»


Nel corso dell’incontro, ci si è confrontati sulla volontà di stabilire un percorso condiviso con i diversi attori del sistema salute, per garantire a tutti i cittadini, adeguati livelli di assistenza sanitaria.

Articoli Correlati

Sanità, fra carisma e diritto alla cura

La riflessione al 25° Convegno nazionale di Pastorale della Salute che si è svolto dal 7 al 15 maggio dal titolo: «Non ho nessuno che mi immerga. Universalità e diritto alle cure»