Avvenire di Calabria

La soddisfazione del Direttore Generale dei "Riuniti", Frank Benedetto

«Il nuovo Ospedale della Città Metropolitana diventa realtà»

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È di questi giorni la notizia che l’amministrazione comunale, guidata da Giuseppe Falcomatà, ha concesso all’Azienda Ospedaliera di Reggio Calabria i terreni circostanti il presidio Morelli di Via Europa per la costruzione del futuro Ospedale della città. Si tratta di un grande traguardo che premia la pervicacia e la lungimiranza della Direzione Generale che sin dal suo insediamento ha guardato al “Morelli” e all’area limitrofa come la soluzione ai problemi della sanità reggina. Problemi tanto di carattere strutturale che tecnologico. Il nuovo Morelli prenderà il pesante testimone lasciatogli dal presidio Riuniti – veterano che si è fatto carico di un grande pezzo di storia della città – dotandosi di strumentazioni all’avanguardia per restare al passo con i tempi. L’idea progettuale è quella di realizzare quattro edifici, che si aggiungeranno ai cinque preesistenti del presidio Morelli, di cui uno destinato all’emergenza/urgenza con annesso elisoccorso; due dedicati ai servizi di degenza e uno destinato all’ubicazione degli uffici amministrativi. Viva soddisfazione è stata espressa dal DG Frank Benedetto: “Abbiamo lavorato in piena sinergia con l’Amministrazione Comunale con l’obiettivo di riuscire ad accorpare in un unico presidio tutti i servizi e le migliori specialità in campo medico/sanitario al fine di favorire lo snellimento del Riuniti”. L’iter burocratico era partito dalla partecipazione nel settembre del 2015 ad un bando nazionale di investimenti sociali di opere pubbliche da parte dell’INAIL a cui l’Azienda Ospedaliera ha partecipato. Per la parte economica l’iniziativa progettuale proposta è stata tra le prime a livello nazionale. Il Dg Benedetto ha saputo andare oltre l’orizzonte ristretto della contingenza, proiettando nel futuro il sistema ospedaliero locale per il bene dei reggini. La realizzazione del nuovo nosocomio si incardina inoltre nel processo di riqualificazione di un'area importante del nostro comprensorio urbano, come quella del Viale Europa, che sarà contestualmente integrata con gli altri progetti previsti nell'area sud della città.

Articoli Correlati

La dispersione scolastica fa comodo ai clan

La dispersione scolastica è un fenomeno che fa comodo ai clan. La ‘ndrangheta continua ad attingere alle sacche disagiate della popolazione e a quei contesti familiari in cui è diffuso il fenomeno dell’abbandono della scuola.

Cannizzaro sui 45 milioni destinati a Reggio

45 milioni destinati a Reggio. Il deputato reggino Francesco Cannizzaro parla di meriti di Forza Italia. A fargli eco, il collega di partito e capogruppo della commissione bilancio, Roberto Pella.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.