Avvenire di Calabria

Si definisce così lo scontro interno al centrodestra per un posto in Consiglio Regionale

Il Tar ordina: a Mangialavori subentra la Ferro

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sarà Giuseppe Mangialavori, eletto con la lista della Casa delle Libertà, a lasciare lo scranno di consigliere regionale in favore di Wanda Ferro, candidata alla presidenza della Giunta calabrese nel 2014. È quanto deciso dal Tar di Catanzaro dopo l'ultima udienza che si è svolta ieri, presieduta da Vincenzo Salamone. L'avviso della decisione è stato notificato agli avvocati delle parti. Si attende però che la decisione venga pubblicata. La sentenza emessa dalla Consulta il 22 novembre scorso (presidente Paolo Grossi, redattore Giuliano Amato, cancelliere Roberto Milana) aveva già sancito l'illegittimità di quella parte della legge regionale che impediva al miglior candidato presidente sconfitto di ottenere un seggio di consigliere regionale. Wanda Ferro è attualmente vice coordinatrice regionale di Forza Italia.

Articoli Correlati

Irto

Irto stoppa la “conta” nel Pd: «Ripartire dai circoli»

Mattatore di voti, parafulmine per il centrosinistra. Due facce della stessa medaglia per Nicola Irto, ancora una volta unico eletto tra le fila del Pd reggino. E si tira fuori dai problemi comunali: «Rimpasto di giunta? Non so nulla»

Arruzzolo

Arruzzolo sogna il bis a Palazzo Campanella

Il maggiorente di Forza Italia è il primo degli eletti a Reggio. Ritorna in Consiglio regionale e spera di sedere nello scranno più alto. Sarà confermato? Adesso attende le scelte del governatore.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.