Avvenire di Calabria

Rinviata al prossimo anno la sfida che vede resistere il record di 34 minuti e 16 secondi per compiere la traversata dello Stretto a vento

La Continent-Island da appuntamento al prossimo anno

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Traversata dello Stretto internazionale in kitesurf e windsurf, che ha aperto battenti il 26 Agosto, con le prime prove preliminari e di qualificazione svolte a Punta Pellaro, con tutta la dovuta precauzione che l'emergenza covid19 ha richiesto, sfidando la situazione logistica, ha portato alla fase finale una trentina di atleti provenienti da ogni parte del globo tagliando il traguardo del suo tredicesimo anno consecutivo.

L'evento che tradizionalmente attira sempre grande curiosità nel pubblico di ogni età oramai abituato all'aggraziato volo degli aquiloni e il planare dei windsurf sul Lungomare Falcomatà ha dovuto fare i conti con un insolito filotto di giorni di vento assente o non idoneo per la competizione fino a domenica 30, giorno di chiusura evento.

Pare quindi rinviata al prossimo anno la sfida che vede resistere il record di 34 minuti e 16 secondi per compiere la traversata dello Stretto a vento, sperando in un periodo migliore non solo per il vento.

La Continent-Island tornerà a colorare il lungomare di Reggio Calabria a Luglio 2021 con novità tecnologiche ed agonistiche della XIV edizione.
Il Circolo Velico NewKiteZone.it di Punta Pellaro che organizza questo evento, ringrazia gli atleti, i volontari intervenuti e tutti gli enti che hanno reso possibile la realizzazione anche questa edizione ed in particolare le Capitanerie di Porto di Reggio Calabria e Messina per il prezioso supporto operativo.
La sfida è stata inserita nel quadro internazionale degli eventi di kitesurf dalla IKO (International Kiteboarding Organization).

Articoli Correlati

Windsurf, il reggino Scagliola quarto a Campione del Garda

Dal 18 al 24 ottobre si è tenuto un evento internazionale a Campione del Garda, luogo che in passato ha visto il talento reggino del windsurf protagonista. Scagliola si è classificato al quarto posto tra gli italiani e al cinquantatreesimo assoluto