Avvenire di Calabria

Sarà limitato ulteriormente il numero dei pellegrini che potranno fare accesso al Santuario

Madonna di Polsi, arrivano nuove disposizioni per la festa

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ci si potrà recare al Santuario della Madonna di Polsi solo preventivamente autorizzati. In vista della festa religiosa in onore della Madonna della Montagna, arrivano nuove disposizioni. Sono state stabilite nel corso dell’ultimo tavolo tecnico di coordinamento con le forze dell’ordine.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Considerata l’attuale emergenza sanitaria, l’aumento dei contagi che stanno interessando in particolare il territorio, si è deciso di ridimensionare la manifestazione liturgica. Ciò per scongiurare forme di assembramento. Al Santuario, dunque, potranno accedere fino ad un massimo di 750 persone (e non più mille), fra alloggiati e pellegrini che si recheranno a piedi o in auto. A renderlo noto un comunicato stampa della diocesi di Locri-Gerace.

La direzione del Santuario della Madonna di Polsi fornirà il relativo elenco nominativo agli organi di polizia, deputati al servizio d’ordine e sicurezza pubblica.

La veglia del primo settembre è riservata ai fedeli che già fruiscono di alloggio presso il Santuario ovvero. Ossia a coloro che hanno prenotato l’alloggio stesso e raggiungeranno il Santuario della Madonna di Polsi il primo settembre. Alla celebrazione eucaristica delle ore 10.30, del 2 settembre, potranno partecipare esclusivamente i pellegrini autorizzati.


PER APPROFONDIRE: Il vescovo di Locri: «Non accostare Polsi alle mafie»


Lungo le vie di acceso al Santuario sarà, inoltre, effettuato un accurato filtraggio per verificare il possesso dell’autorizzazione a recarsi al Santuario della Madonna di Polsi.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.