Monsignor Mondello festeggia ottantatré primavere – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Messinese di nascita, città in cui ha mosso i primi passi da sacerdote e vescovo, ma reggino d'adozione

Monsignor Mondello festeggia ottantatré primavere

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Monsignor Vittorio Luigi Mondello festeggia ottantatré primavere. L'arcivescovo emerito di Reggio Calabria - Bova è nato il 21 ottobre 1937. È nato a Messina, dove ha posso i primi passi da sacerdote e vescovo, ma vive, ormai, sulla sponda calabrese dello Stretto da trent'anni: il suo arrivo nel 1990.


La biografia. Nato a Messina il 21 ottobre 1937. Ha compiuto gli studi umanistici presso il Seminario di Messina, quelli teologici, per un anno, presso la facoltà Teologica dell’Italia Meridionale a Napoli, Sezione S. Luigi in Posillipo, completando poi la sua preparazione alla Pontificia Università Gregoriana, dove ha conseguito il Dottorato in Teologia. È stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1960.
Prima di essere chiamato al ministero episcopale, ha ricoperto i seguenti incarichi: docente di Ecclesiologia all’Istituto Teologico S. Tommaso di Messina; insegnante di Religione presso il Liceo La Farina; Assistente diocesano della Gioventù Italiana di Azione Cattolica; Rettore della Chiesa di S. Giovanni Decollato e animatore dell’omonima Confraternita; segretario della Cassa Diocesana e aiutante dell’amministratore della Mensa Arcivescovile; segretario del Consiglio Presbiterale; Canonico del Capitolo della Cattedrale Archimandritale del SS.mo Salvatore a Messina.
Il 10 dicembre 1977 è stato eletto alla Sede titolare Vesccovile di Carcabia, con deputazione di Ausiliare per l’Arcidiocesi di Messina-Lipari-S.Lucia del Mela, ricevendo la consacrazione episcopale il 21 gennaio 1978. Nel 1983 è stato nominato Vescovo della Diocesi di Caltagirone. Dal 1990 al 2013 è stato Arcivescovo Metropolita di Reggio Calabria Bova. Il 13 luglio il Santo Padre Francesco ha accolto le sue dimissioni, presentate per limiti di età, e lo ha nominato Amminastratore Apostolico di Reggio Calabria – Bova fino alla presa di possesso canonico del suo successore, Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, avvenuta il 9 settembre 2013. È stato membro della Commissione della CEI per la Dottrina della Fede, l’Annuncio e la Catechesi. Dal 2003 al 2013 è stato Presidente della Conferenza Episcopale Calabra e membro del Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Italiana.
L'ultima intervista. L'occasione furono i sessantesimo anniversario di sacerdozio, lo scorso 21 giugno. Parlando della sua esperienza episcopale, monsignor Mondello ha voluto raccontare la sua testimonianza di vescovo "dello Stretto": Sono nato a Messina, ho fatto il sacerdote per 17 anni e mezzo lì: non posso non dirmi innamorato di quella diocesi. Un amore che, però, devo condividere con l’arcidiocesi di Reggio Calabria: per 23 anni sono stato vescovo amato dai fedeli. La Chiesa reggina rimane la mia sposa. Il ricordo più caro è legato alla capacità di tanti laici che hanno saputo dare il loro impegno e con vera fede alla Chiesa reggina.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.