Avvenire di Calabria

La presentazione del restauro è stata fatta in occasione della solennità della Madonna del Carmelo celebrata sabato

Oppido – Palmi, completato il restauro della Madonna del Carmelo

È ritenuta un'opera di grande valore, attribuita dagli storici dell'arte al celebre scultore del '700 De Lorenzo di Garopoli

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nel giorno della Solennità della Madonna del Carmine, ieri - sabato 16 luglio - è stato presentato il restauro della monumentale statua lignea di Maria Santissima del Carmelo, conservata nella Chiesa Matrice di Cittanova, nella diocesi di Oppido - Palmi.

Il 16 luglio 2022 è stato presentato il restauro della monumentale statua lignea di Maria Santissima del Carmelo, conservata nella chiesa Matrice di Cittanova e ritenuta un’opera di grande valore, attribuita dagli storici dell’Arte al celebre scultore tardo settecentesco Domenico De Lorenzo di Garopoli. La stessa è stata, in seguito, decorata ed impreziosita dall’intervento di un altro importante scultore ed artista ottocentesco Francesco Biangardi che a Cittanova ha vissuto ed ha realizzato le pregevoli statue dei “Misteri”.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


L’intervento è iniziato per volontà del Parroco, Don Letterio Festa ed è stato eseguito dal dottor Giuseppe Mantella, restauratore di fama internazionale che ha restaurato opere di Artisti del calibro di Arnolfo di Cambio, Gian Lorenzo Bernini e Mattia Preti ed è stato effettuato sotto la guida dell’Ing. Paolo Martino, Direttore dell’Ufficio Diocesano per i Beni Culturali Ecclesiastici e della Dott.ssa Maria Cristina Schiavone della Soprintendenza delle Belle Arti di Reggio Calabria.

Madonna del Carmelo di Cittanova, restauro finanziato dal Comitato festa

A finanziare l’opera è stato il Comitato Festa “Maria Santissima del Carmelo” di Cittanova, composto dai signori Alessio Murdaca, Michele Morano, Antonio Giovinazzo, Domenico Plateroti, Girolamo Demoro e Salvatore Sorbara, in memoria del benemerito Giacomino Franzè che per anni è stato l’animatore della Festa mariana del 16 luglio.

La devozione verso Maria Santissima del Monte Carmelo è il culto mariano più antico di Casalnuovo - Cittanova, fin dal XVII secolo. Il Catasto onciario del 1742 attesta la devozione dei fedeli che in onore della Vergine stabilivano legati ed effettuavano cospicue donazioni. A partire dallo stesso periodo, è attestata dai documenti d’archivio la processione per le vie della Città.

Significativa è stata la presenza alla presentazione del restauro dell’illustre artista cittanovese Cesare Berlingeri, le cui opere sono esposte nelle Gallerie di tutto il mondo. Il maestro Berlingeri è intervenuto ricordando come “L’Arte è Arte di tutti i tempi” e ha raccontato che da giovane ha partecipato al restauro della chiesa Matrice, realizzando alcuni pregevoli pannelli decorati a finto marmo che impreziosiscono il presbiterio della chiesa parrocchiale.


PUÒ INTERESSARTI ANCHE: Madonna del Carmine, festa molto sentita anche in Calabria


L’intervento di restauro della statua di Maria Santissima del Carmelo di Cittanova è stato realizzato nel contesto di un articolato e complesso progetto di conservazione e valorizzazione delle numerose opere d’Arte custodite dalla Parrocchia che si va realizzando di anno in anno per permettere ai fedeli e al territorio tutto di continuare ad ammirare questi preziosi segni della nostra tradizione religiosa e della nostra storia e cultura.

Articoli Correlati

50 anni fa a Riace il ritrovamento dei Bronzi

Era il 16 agosto del 1972 quando al largo delle coste di Riace, in Calabria, dopo una segnalazione del sub Stefano Mariottini, i carabinieri riportavano alla luce due statue uniche al mondo, i Bronzi di Riace.