Avvenire di Calabria

L'annuncio del gesuita sui social network

Padre Ladiana lascia Reggio Calabria

Domenica 26 marzo un incontro pubblico all'auditorium don Orione

Giovanni Ladiana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo 13 anni, è arrivato per me il momento di partire. Forse, però, non tutti conoscono questa dimensione propria della vita dei gesuiti: non rimaniamo mai a lungo nello stesso posto, perché la nostra chiamata a servire il Vangelo e le persone ci chiama ad andare dove c’è un maggiore bisogno. È questo il motivo per il quale sono venuto anche qui; ed è il luogo in cui sono stato più a lungo. Dopo tutti questi anni, siete tantissimi coloro coi quali abbiamo camminato insieme e abbiamo creato re-lazioni d’Amicizia, anche profonda. Per questo, insieme al mio superiore locale, Vincenzo Toscano, ab-biamo ritenuto di creare un’occasione pubblica per comunicare il senso e i motivi del mio trasferimento. C’è, però, anche un altro motivo per cui abbiamo deciso di farlo in un momento pubblico: abbiamo costa-tato che qualcuno – che l’ha saputo non si sa da chi – ha già iniziato a far circolare la notizia, dando inter-pretazioni che, non solo non sono vere ma, per chi mi conosce quanto basta, sono anche inverosimili (avrei paura della ‘ndrangheta; non amerei Reggio; sarebbe una specie di promozione-rimozione; …). Quest’incontro lo faremo insieme, Vincenzo e io, anche per rassicurare – chi lo teme e chi lo auspica – che ma mia partenza possa interrompere le cose nate in questi anni e nelle quali abbiamo scelto insieme d’impegnarci come gesuiti (non solo locali). In particolare non cambierà il nostro coinvolgimento col movimento ReggioNonTace, con gli abitanti di Casa EuTòpia, e nell’impegno col progetto Civitas. La mia partenza da Reggio avverrà dopo l’8 maggio e anche di questo spiegheremo il perché. Se lo ritenete, venite e fatelo sapere a coloro che non riusciamo a raggiungere personalmente, con questo o altri mezzi di comunicazione.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.