Avvenire di Calabria

Sabato prossimo 25 settembre in piazza San Giorgio al corso sarà possibile conoscere e sostenere le attività dell'associazione

Piccoli ricoverati in ospedale, l’Abio pronta a ripartire anche a Reggio Calabria

Tutto pronto per la Giornata Abio

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sabato 25 settembre, i volontari ABIO tornano in piazza! Porteranno il sorriso che ogni giorno - da più di quarant’anni - regalano ai bambini e agli adolescenti in ospedale. I 5.000 volontari ABIO scelgono per un giorno di presentarsi alla propria città, di testimoniare come ci sono stati anche in questi mesi, lontani fisicamente dalle pediatrie, ma sempre vicini con il loro impegno e le varie attività, invitare tante persone a conoscere ABIO.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


ABIO, con le sue 60 Associazioni, opera in oltre 200 reparti pediatrici di Italia e nonostante le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria non si è mai fermata. Ha reinventato il suo servizio continuando a sostenere, grazie all’ausilio della tecnologia e dei social e con donazioni periodiche di materiale ludico i piccoli degenti.

L’edizione 2021 vuole essere un segno di ripartenza, un momento in cui tornare a parlare del nostro servizio coeso e qualificato continuare a parlare di ABIO, dei suoi progetti, delle attività portate avanti anche in questi mesi difficili. La Giornata Nazionale ABIO è quest’anno più che mai un’occasione unica per raccontare la nostra straordinaria storia a misura di bambino e portare in piazza l’#orgoglioABIO.

La storia di ABIO parla da più di 40 anni di un volontariato formato e qualificato al fianco dei bambini in ospedale e delle loro famiglie, un volontariato che in questo periodo di pandemia ha vissuto l’assenza forzata dai reparti ospedalieri e si è impegnato al massimo per restare saldo, per organizzarsi e poter offrire sostegno a bambini, ragazzi e famiglie in Pediatria, con nuove forme di accoglienza e Presenza a Distanza.

Abio
Le pere simbolo della Giornata Nazionale Abio

Ai banchetti sarà possibile incontrarli, farsi raccontare le loro esperienze, sapere cosa e come hanno affrontato in questi ultimi mesi. E sarà possibile sostenerli, tramite un’offerta, ricevendo un cestino di ottime pere; il simbolo della Giornata!Il ricavato verrà utilizzato dalle Associazioni ABIO per riprendere il servizio appena possibile, per organizzare corsi di formazione per volontari, nuovi o già attivi, in linea con i grandi cambiamenti che gli ospedali hanno vissuto e che il servizio nelle Pediatrie dovrà affrontare nei prossimi mesi.

Il Movimento ABIO, continua a lavorare a sostegno dei bambini in ospedale, si sta strutturando per essere preparato, informato, consapevole del suo ruolo in reparto appena si potrà tornare in ospedale per continuare a prenderci cura dei bambini, degli adolescenti e delle loro famiglie nel momento difficile dell’impatto con l’Ospedale. Un impegno preso dal 1978 e realizzato ogni giorno dai nostri volontari.

La Giornata Nazionale ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica. Può inoltre contare sul Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.


PER APPROFONDIRE: Vuoi fare volontariato in pediatria, adesso è possibile con Abior «agevolare» i lavori


Dal 2012 i volontari ABIO di Reggio Calabria si occupano di sostenere e accogliere, presso il Reparto Pediatria del Grande Ospedale Metropolitano B.M.M., bambini e famiglie, al fine di attenuare i fattori di rischio derivanti dall’ingresso in una struttura ospedaliera. ABIO Reggio Calabria ha promosso e realizzato diversi progetti all’interno del Reparto Pediatria.

A Reggio Calabria dalle 9.00 alle 20.00 sarà possibile incontrare i volontari di ABIO REGGIO CALABRIA in Piazza San Giorgio al Corso

Articoli Correlati

Giudice Viola

Oggi un premio alla memoria per il giudice Viola

Oggi, alle 10, presso l’aula magna del Dipartimento Digies dell’Università Mediterrana si terrà la terza edizione del Premio intitolato alla memoria del prof. Vincenzo Panuccio. Il premio sarà ritirato dal figlio del premiato, il magistrato dott. Piero Viola.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.