Avvenire di Calabria

Povertà educativa: Fondazione “L’Albero della Vita”, “il 53% dei bambini fino a 2 anni non iscritta al nido, il 4% non frequenta la scuola primaria e il 14% la secondaria”

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


“Nella fascia da 0 a 2 anni la maggior parte dei bambini (53%) non è iscritta al nido. Per quanto riguarda la scuola primaria, il 4% dei piccoli non va a scuola, percentuale che sale al 14% per la scuola secondaria di primo grado fino ad arrivare a un preoccupante 41% di minori che non frequentano la scuola secondaria di secondo grado”. È quanto emerge dall’indagine sulla povertà educativa in Italia, realizzata da Fondazione L’Albero della Vita (Fadv), con la supervisione scientifica dell’Università degli studi di Palermo, che integra i dati dell’ultimo report presentato a maggio dalla Fondazione. Lo studio è stato presentato oggi a Roma presso la Camera dei deputati.

Secondo l’indagine, a cui hanno partecipato i 454 beneficiari del Programma nazionale di contrasto alla povertà “Varcare la Soglia”, per “più dell’80% dei bambini intervistati la scuola aiuta a scoprire i propri interessi, capire il mondo e progettare il futuro. Il valore scende relativamente all’aiuto nella comprensione di sé (ha risposto sì il 66%) e rispetto a quanto la scuola contribuisca alla costruzione della fiducia in sé stessi per cui ha risposto sì il 74%”.

Preoccupante come “solo il 21% dei bambini fa passeggiate all’aria aperta (rispetto al 41% pre-Covid) e sempre solo il 21% pratica uno sport (-8% rispetto al pre-Covid). Anche il gioco con parenti e amici ha subìto una variazione del -9%”, mentre resta stabile il dato su coloro che trascorrono il tempo libero con i videogiochi e leggermente in aumento coloro che lo impiegano sui social (+4%). Diminuiscono i minori che guardano la tv (59%, -7% rispetto al periodo pre-Covid). È allarmante come il tempo libero dei bambini, soprattutto nei quartieri periferici e difficili presi in esame, non sia ricco di attività educative e di crescita, ma li vede spettatori dei problemi degli adulti o in strada a giocare senza il controllo di un adulto di riferimento, con il rischio di venire in contatto con la micro-criminalità. Ad esempio, !a leggere è solo il 17% del campione (il 60% non ha mai letto un libro), a disegnare il 28%. Il 46% dei rispondenti non è mai stato al cinema nell’ultimo anno e il 36% una sola volta; il 77% non ha mai visitato una mostra e il 94% non è mai stata a un concerto”. Infine, “il 71% dei bambini ha affermato di non poter andare in vacanza neanche una volta durante l’anno per problemi economici”.

Dall’indagine di Fadv si nota come al peggiorare delle condizioni di povertà peggiorano anche le capacità emotive e relazionali del bambino. “Se a non saper esprimere felicità sono il 38% dei bambini, la percentuale scende al 13% quando si tratta più in generale di saper comunicare le proprie emozioni e al 15% di saper chiedere aiuto. Anche divertirsi in compagnia ed esprimere liberamente il proprio entusiasmo non è cosa semplice: solo il 59% dichiara di saperlo fare”.

Fonte: Agensir

Articoli Correlati

Diocesi: Bologna, lunedì inaugurazione della mostra sull’arcivescovo Enrico Manfredini

È in programma per il pomeriggio di lunedì 4 dicembre, a Bologna, l’inaugurazione della mostra “Per cui questo mondo diventa diverso. L’amicizia con Cristo. Enrico Manfredini Vescovo di Bologna” proposta dal Centro culturale “Enrico Manfredini” nel 40º anniversario della morte dell’arcivescovo, avvenuta nel dicembre 1983 dopo soli 9 mesi dalla nomina. Lunedì, alle 16 nella […]

The post Diocesi: Bologna, lunedì inaugurazione della mostra sull’arcivescovo Enrico Manfredini first appeared on AgenSIR.

Avvento: mons. La Placa (Ragusa), “Ora è tempo di gioia”. “Rimettere lo sguardo sull’essenziale”

S’intitola “Ora è tempo di gioia” il messaggio per l’Avvento che il vescovo di Ragusa monsignor Giuseppe La Placa indirizza alla diocesi e che domani sarà distribuito nelle chiese. “L’Avvento – spiega il vescovo – è il tempo della gioia perché è il tempo dell’attesa dell’evento più lieto della storia: la nascita del Figlio di […]

The post Avvento: mons. La Placa (Ragusa), “Ora è tempo di gioia”. “Rimettere lo sguardo sull’essenziale” first appeared on AgenSIR.

Giornali Fisc: Torino, lunedì il card. Artime alla Consolata per l’incontro “Giovani oggi, la grande sfida educativa” promosso da “La Voce e Il Tempo”

Sarà il card. Ángel Fernández Artime, rettore maggiore dei Salesiani, a chiedere il ciclo di incontri pubblici “La Consolata in dialogo con Torino” organizzati al santuario della Consolata a cura del settimanale diocesano torinese “La Voce e Il Tempo”. Lunedì 4 dicembre, alle 21, il porporato parlerà di “Giovani oggi, la grande sfida educativa”. L’appuntamento […]

The post Giornali Fisc: Torino, lunedì il card. Artime alla Consolata per l’incontro “Giovani oggi, la grande sfida educativa” promosso da “La Voce e Il Tempo” first appeared on AgenSIR.

Tags: