Avvenire di Calabria

Le novità del 2021, con riferimento sia ai pesi sia al paniere, riflettono la costante evoluzione dei comportamenti di spesa delle famiglie

Prezzi al consumo: nel paniere entrano mascherine e monopattino

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Integratori alimentari, casco per veicoli a due ruote, mascherine chirurgiche, mascherine Ffp2, gel igienizzante mani, ricarica elettrica per auto, monopattino elettrico sharing, servizio di posta elettronica certificata e dispositivo anti abbandono. Sono questi i prodotti entrati nel paniere 2021, secondo l’Istat. In totale, 1.731 i prodotti elementari che compongono il paniere utilizzato per gli indici dei prezzi al consumo Nic e Foi, raggruppati in 1.014 prodotti e 418 aggregati di prodotto. Nel 2020 sono stati 1.681 i prodotti elementari.

L’Istat, in una nota, spiega che “le novità del 2021, con riferimento sia ai pesi sia al paniere, riflettono la costante evoluzione dei comportamenti di spesa delle famiglie ma anche l’impatto di eventi, come la pandemia tuttora in corso, che condizionano le scelte d’acquisto e la struttura della spesa per consumi. Oltre che delle novità nelle abitudini di spesa delle famiglie, l’aggiornamento dei beni e servizi compresi nel paniere tiene conto dell’evoluzione di norme e classificazioni e in alcuni casi arricchisce la gamma dei prodotti che rappresentano consumi consolidati”. Tra i prodotti che rappresentano consumi consolidati, entrano nel paniere, tra gli altri, la macchina impastatrice (tra gli apparecchi per la lavorazione degli alimenti) e la bottiglia termica (tra gli utensili da cucina non elettrici e articoli domestici non elettrici).

F.P. (Agensir)

Articoli Correlati

fuorisede calabresi

Aumentano i fuorisede. Sempre più calabresi fuori regione

L’Istat fotografa la “fuga” verso il Nord: il virus non ha frenato la tendenza. Dopo le scuole superiori, il futuro dei ragazzi è lontano da casa. Il Mezzogiorno esporta intelligenze: l’arrivo dei giovani laureati permette ovunque un riequilibrio rispetto ai residenti che disertano gli atenei.

Istat, nel 2020 calo record per la spesa media familiare

Il crollo riporta l’Italia ai livelli del 2000. Restano stabili le spese alimentari e quelle per la casa mentre calano drasticamente quelle per tutti gli altri beni e servizi. Quello relativo alla spesa media mensile è il calo più accentuato dal 1997

Istat: a febbraio aumenta complessivamente il clima di fiducia

A febbraio 2021 si stima un aumento sia dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 100,7 a 101,4) sia dell’indice composito del clima di fiducia delle imprese (da 88,3 a 93,2). È quanto comunica oggi l’Istat diffondendo i dati