Avvenire di Calabria

Lavoratori e Coop ormai allo stremo chiedono un intervento risolutorio alle istituzioni competenti

Psichiatria al capolinea a Reggio Calabria? La denuncia del Coolap [TRAILER]

di Francesco Chindemi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Psichiatria al capolinea a Reggio Calabria? Ciò che è certo, lamentano cooperative e lavoratori «senza il pagamento delle mensilità pregresse non possiamo garantire la continuità di cura».

Ecco l’ennesimo sfogo, dopo mesi o, meglio, anni di dure battaglia, sino ad oggi infrantesi contro quelli che definiscono i «muri di gomma» della burocrazia. Abbiamo ascoltato Enzo Barbaro e Giuseppe Foti del Coolap il coordinamento che raggruppa i lavoratori delle strutture psichiatriche.

I lavoratori: «Da sei mesi senza stipendio»

Sei mesi senza percepire uno stipendio, significa mandare al collasso un servizio, spiegano i rappresentanti del coordinamento dei lavoratori della psichiatria, «essenziale per molte famiglie e i loro congiunti».

La questione del mancato accreditamento

Una situazione divenuta insostenibile e ai limiti del paradosso, anche per il mancato accreditamento da oltre un decennio promesso, ma non ancora concesso, per «vari cavilli burocratici e continui rimpalli di responsabilità tra Regione e Asp e nonostante una legge, la 28 del 2008, che lo regolamenti».

Dallo sblocco dei ricoveri («rientrano nell’ambito delle prerogative costituzionalmente riconosciute») fermi a sei anni fa, a quello delle spettanze a chi eroga le prestazioni, «fondamentale - dice - è concludere il processo di accreditamento per i soggetti che da trent’anni gestiscono il servizio».

Il video-reportage. Se sei interessato all'argomento, non perderti la prima visione del nostro reportage seguendo questo link: bit.ly/3y8VTWW

L'approfondimento su carta. Per leggere l'approfondimento sul settimanale in uscita domenica su Avvenire di Calabria segui questo link: bit.ly/2QADwtT

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.