Avvenire di Calabria

Vi proponiamo un estratto della testimonianza che troverete in edicola oggi su L'Avvenire di Calabria

Racconti dal Soggiorno Sociale: Alfonso Canale

Federico Minniti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

«L’'idea era semplicissima e don Italo la ripeteva sempre: “Bisogna prendersi cura delle persone”». Così nasce quello che oggi è comunemente chiamato Soggiorno Sociale della Caritas di Reggio Calabria – Bova. Testimone oculare degli ultimi trentacinque anni è Alfonso Canale, segretario diocesano della Caritas. Il suo racconto, però, parte da un decennio precedente: siamo negli anni ‘70 e l’urgenza della società civile, «percepita dalla classe politica come quasi una vergogna» erano i manicomi. La legge Basaglia era ancora lontana dall’essere approvata. «La prima esperienza di settimana di vacanza – ricorda Alfoso che custodisce gelosamente i diari di quegli anni – è stata con i degenti dell’ospedale psichiatrico. Si aprì queste attività ai volontari: ci fu una grande risposta delle parrocchie, ma tantissimi furono i giovani non praticanti, ma che seppero cogliere quell’occasione di servizio». I Soggiorni degli anni ‘80 furono, anzitutto, dei veri e propri laboratori sociali. Accanto all’attività con i “pazzi” vi erano dei momenti di confronto intensissimo con i rappresentanti istituzionali. «Cucullaro, ogni anno, diventava la casa delle politiche sociali – spiega Alfonso – era immancabile la presenza degli assessori al ramo e dei sindaci di Reggio Calabria. Proprio in questi dibattiti nacquero le esperienze di solidarietà ancor oggi presenti come Casa Corigliano». Un’esperienza che con la soppressione degli ospedali–lager psichiatrici è mutata notevolemente. «Lo spartiacque fu il 1993 – racconta Alfonso – fu una vera e propria apertura al territorio».

Qui trovi la versione integrale: http://ow.ly/oLJp30dbjWb

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.