Avvenire di Calabria

Un evento organizzato dall’arcidiocesi di Rossano-Cariati

Rossano, al Museo diocesano “Sfogliando il Codex”

Dal 2 al 4 dicembre

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dal 2 al 4 dicembre al Museo diocesano del Codex sarà presentata l’iniziativa “Sfogliando il Codex”. Il nuovo percorso museale si distingue in due sezioni, separate da un corridoio direzionale. Una sezione è completamente dedicata al Codex Purpureus, mentre l’altra è dedicata alla storia della diocesi e della città di Rossano nei secoli. La sezione dedicata al Codex Purpureus è composta da tre sale, di cui due propedeutiche alla visione e alla riflessione sul codex e quella centrale contenente il Codice. Nella stanza “codex” è esposto il prezioso evangelario all’interno di una innovativa teca climatizzata, ed è affiancato da uno sfogliatore multimediale che consente la visualizzazione delle pagine del manoscritto digitalizzate.I contenuti multimediali delle due stanze adiacenti, visitabili prima e dopo aver visionato il Codice, contengono, invece, proiezioni video, touch screen e pannelli didattici, con una serie di informazioni utili al visitatore che gradisce approfondire la conoscenza del prezioso manoscritto. Il secondo percorso offre una collocazione cronologica e tematica degli oggetti, ed ha lo scopo di tracciare un profilo storico della città e della diocesi di Rossano attraverso i più significativi oggetti d’arte custoditi nel Museo. Nei prossimi giorni, a partire da venerdì 2 alle 10, sarà possibile sfogliare la pagina del Codex alla presenza dei bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria di Terravecchia. Successivamente i bambini parteciperanno al laboratorio didattico “I colori del Codex”. Sabato 3 alle 10, la Lectio Magistralis al Museo tenuta dal professore Franco Filareto, riservata agli studenti Fuci e ai ragazzi del servizio civile della Caritas. Nel pomeriggio, la poetessa Anna Lauria realizzerà una serie di performance d’arte all’interno del Museo. Domenica 4 alle 10, i volontari di “Chiese Aperte” accompagneranno i visitatori per le via principali del centro storico, alla scoperta delle chiese abitualmente chiuse al pubblico.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.