Avvenire di Calabria

Il 29 settembre, la Chiesa universale commemora insieme i santi arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele

Oggi la Chiesa festeggia i santi Michele, Gabriele e Raffaele

La Bibbia li ricorda con specifiche missioni: Michele avversario di Satana, Gabriele annunciatore e Raffaele soccorritore

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il 29 settembre, la Chiesa universale commemora insieme i santi arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele. La Bibbia li ricorda con specifiche missioni: Michele avversario di Satana, Gabriele annunciatore e Raffaele soccorritore.

Il Santo del Giorno: i santi Michele, Gabriele e Raffaele

Prima della riforma del 1969 si ricordava in questo giorno solamente san Michele arcangelo in memoria della consacrazione del celebre santuario sul monte Gargano a lui dedicato. Il titolo di arcangelo deriva dall’idea di una corte celeste in cui gli angeli sono presenti secondo gradi e dignità differenti.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Gli arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele occupano le sfere più elevate delle gerarchie angeliche. Queste hanno il compito di preservare la trascendenza e il mistero di Dio. Nello stesso tempo, rendono presente e percepibile la sua vicinanza salvifica.


PER APPROFONDIRE: La storia della devozione di Reggio Calabria per San Giorgio


io ci parla, si trasmette, comunica ogni giorno nella nostra vita attraverso innumerevoli voci: per ascoltare le sue parole è necessario però educare il cuore, vivere il discernimento, fare silenzio attorno a noi. I santi Michele, Gabriele e Raffaele, arcangeli, sono l'icona di questa dinamica, perché il loro compito è, secondo la tradizione, quello di mediare tra Dio e gli uomini. La loro stessa identità ci parla del Signore e del suo amore per noi, ricordandoci che Egli è unico (Michele l'avversario del maligno), ha un progetto di salvezza da offrire a tutto il mondo (Gabriele il messaggero) e ci sostiene a ogni nostro passo (Raffaele il soccorritore). La devozione per questi santi arcangeli ha radici antiche e il messaggio di speranza che essa porta ha un valore universale: ci rivela che Dio non parla solo agli "eletti" ma all'intera umanità.

Articoli Correlati

san matteo

Oggi la Chiesa cattolica festeggia San Matteo

Viveva a Cafarnao ed era pubblicano, cioè esattore delle tasse, una categoria malvista nella società ebraica. Seguì Gesù con grande entusiasmo, come ricorda San Luca, liberandosi dei beni terreni.