Avvenire di Calabria

È quanto emerge dalle classifiche del "Welfare Italia Index 2023"

Welfare, Calabria all’ultimo posto. Migliora l’occupazione

Il monitoraggio evidenzia ancora una volta un forte divario tra nord e sud del Paese

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Calabria è all'ultimo posto tra le regioni per efficacia e capacità di risposta del sistema di welfare. È quanto emerge dalle classifiche del "Welfare Italia Index 2023", strumento di monitoraggio che considera gli ambiti di politiche sociali, sanità, previdenza e formazione su cui intervenire.

Indicatori di spesa

Tra gli indicatori di spesa, emerge dal rapporto, la Calabria è terza per importo medio in Reddito e Pensione di cittadinanza con 563 euro contro 510 di media italiana, e prima in spesa pubblica per politiche del lavoro, con il 4,2% del Pil regionale contro una media nazionale del 2,8%.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Inoltre, la Regione è prima per spesa pubblica per consumi finali per l'istruzione e la formazione (6,6% del Pil regionale rispetto alla media del 4,2%).

Calabria ultima per spesa sanitaria

La Calabria è all'ultimo posto, invece, per spesa sanitaria pro capite (2.041 euro contro 2.329 di media nazionale) e 18ª per spesa sanitaria privata pro capite (502 euro contro 604). È ancora ultima per spesa in interventi e servizi sociali pro capite (28 euro contro 158) e per spesa media regionale per utente fruitore degli asili nido (2.182 euro contro 8.913).


PER APPROFONDIRE: Calabria, prima regione per emigrazione sanitaria


Calabria fanalino di coda (20ª) anche per posti in asili nido autorizzati: 11 i posti disponibili ogni 100 bambini tra 0 e 2 anni (26 la media Italia), ma anche per cittadini inattivi su popolazione in età lavorativa e per il generale stato di salute della popolazione.

Migliora l'occupazione, ma non troppo

Rispetto al 2022, migliorano gli indicatori sull'occupazione: il tasso di disoccupazione tra gli over 15 è 14,6% (media nazionale 8,1%) contro il 18,4% registrato nel 2022; il tasso di Neet, giovani che non studiano e non lavorano tra 15 e 34 anni, è 32% (media nazionale 19,5%), in miglioramento rispetto al 33,5% del 2022. In entrambi gli indicatori la Calabria si posiziona al 19mo posto.

Un'Italia spaccata a metà, forte il divario Nord-Sud

L'edizione 2023 del Welfare Italia Index segnala una costante polarizzazione nella capacità di risposta del sistema di welfare delle Regioni italiane: il divario tra la prima e l'ultima Regione è infatti ancora pari a 26,6 punti.


Adesso siamo anche su WhatsApp, non perdere i nostri aggiornamenti: VAI AL CANALE


Il posizionamento delle Regioni segue l'ordine Nord-Centro-Sud con le Regioni del Nord Italia che si confermano nella parte superiore della classifica e quelle del Sud nella parte inferiore.

Articoli Correlati

Cutro, sacrificio inutile? Un anno di indifferenza

Oggi è il primo anniversario del naufragio, costato la vita a 94 persone (altre venti risultano ancora disperse) che speravano di trovare un futuro migliore in Italia ed in Europa. Cosa è cambiato?