Avvenire di Calabria

Il francescano Giuseppe Maiolo festeggia 50 anni di sacerdozio

A servizio di Dio e della Chiesa

Guardiano del convento “Ecce Homo”

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Cinquant’anni di sacerdozio per padre Giuseppe Maiolo dell’Ordine dei Frati Francescani, guardiano del Convento del SS.Ecce Homo, in Mesoraca, provincia di Crotone. Lo straordinario evento ha avuto luogo nel Santuario dell’Ecce Homo ed è stato presieduto, nel corso di una concelebrazione eucaristica, da padre Fabio Occhiuto, provinciale dei Frati Minori di Calabria. Alla cerimonia religiosa hanno partecipato numerosi altri religiosi e molti fedeli. Padre Maiolo era stato ordinato sacerdote, insieme ad altri tre confratelli francescani, il 5 marzo 1967 a Tropea, in provincia di Vibo Valentia, dalle mani di Mons.Renato Luisi, all’epoca vescovo di Nicastro ed amministratore della diocesi di Tropea. Parroco per 21 anni della chiesa di Sant’Antonio a Catanzaro, padre Giuseppe ha insegnato religione per dieci anni presso l’istituto teologico di Locri. Ha trascorso sei anni a Reggio Calabria e dodici anni nella Locride. Da quattro anni è a Mesoraca, dove è rettore della Chiesa dell’Ecce Homo e guardiano dell’omonimo convento. Attualmente ricopre anche la carica di vicario provinciale dei Frati Minori di Calabria. L’altro giorno ha festeggiato le sue nozze d’oro sacerdotali in un clima particolare di letizia francescana, concluso con un momento conviviale comunitario. Tutti si sono stretti attorno al festeggiato esprimendo i più vivi ringraziamenti per il dono concesso da Dio, per la sua attività sacerdotale molto intensa, per il suo instancabile servizio, per l'esercizio del consiglio con cui ha sempre saputo accogliere i pellegrini, trasmettendo pace e sollievo ai loro cuori.

Carmelo Colosimo

Articoli Correlati

È morto padre Rocco Benvenuto

Il minimo francescano era stato rettore del santuario di Paola. L’ex custode provinciale dell’Ordine aveva 58 anni, stroncato da un infarto nelle prime ore della mattinata. Molte le manifestazioni di cordoglio per la scomparsa del frate