Avvenire di Calabria

È volto a costituire una rete che favorisca il bisogno di accoglienza familiare

Affido minori, il Garante metropolitano Mattia aderisce al progetto “In Family Netw”

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Ufficio del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Città Metropolitana, diretto da Emanuele Mattia, ha aderito al progetto sperimentale "In Family Netw", finalizzato allo sviluppo di una rete centro-meridionale con l’obiettivo di favorire l’incontro tra il “bisogno di accoglienza familiare” rilevato dai servizi sociali territoriali e la “disponibilità all’accoglienza familiare”, suscitata e accompagnata dai servizi sociali dei Comuni che aderiranno, dalle associazioni e dalle reti familiari.

L’incontro tra “bisogni” e “disponibilità” che l’iniziativa "In Family Netw" intende favorire, attraverso anche l’attivazione di una banca dati di famiglie disponibili, ha il valore di un “pre-abbinamento esplorativo”. Punta cioè a facilitare il “contatto preliminare” tra i servizi sociali e tra questi e le associazioni e non entra nel merito della valutazione di idoneità delle famiglie disponibili né dell’abbinamento tra queste e i minorenni bisognosi di accoglienza, funzioni di competenza dei Servizi sociali titolari del caso e, per i percorsi giurisdizionali, dei Tribunali per i minorenni. Il ricorso a "In Family Netw" è deciso, di volta in volta, dal servizio titolare del caso, orientandosi ad utilizzarlo come modalità “sussidiaria”, a cui fare ricorso solo nei casi di inefficacia delle ordinarie modalità di individuazione delle disponibilità.

Per presentare l’iniziativa i Sindaci dell’area della città metropolitana sono stati invitati ad una webinar che si terrà mercoledì 7 marzo alle ore 15. Sarà presente Marco Giordano del "Progetto famiglia" di Napoli, promotori del progetto. L’auspico del Garante Emanuele Mattia e del Presidente di Agape Mario Nasone è che molti comuni possano aderire al progetto e mettersi in rete per potere dare ulteriori risposte ai bisogni dei minori che vivono un disagio familiare e sociale. Sono in programma a cura del Garante e di Agape ulteriori momenti di incontro e di formazione per gli operatori degli Enti Locali, per le famiglie e per le associazioni interessate.

Link per il collegamento https://zoom.us/j/99346092661?pwd=RnNKZ0hKWUFJRFNqSzcwb3pLbjVoZz09

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.