avveniredicalabria

Lo afferma AirBnb, piattaforma specializzata in affitti brevi che con una classifica ha rivelato le 19 destinazioni da visitare nel 2019

«Calabria poco visitata, ma ha tutto ciò che i turisti cercano»

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Una delle regioni meno visitate del paese, ma ha tutto ciò che i visitatori nazionali e internazionali cercano”. Così viene descritta la Calabria dal sito AirBnb, piattaforma specializzata in affitti brevi che con una classifica ha rivelato le 19 destinazioni da visitare nel 2019. Montagne, parchi nazionali, villaggi medievali, una lunga costa e un’atmosfera rustica e rilassata. AirBnb – secondo quanto riporta anche il sito Forbes - si sofferma in particolare sulla città di Cosenza, che “con la sua semplicità e un fascino raramente presente nelle città più famose del paese, la città è a 45 minuti di auto dall’aeroporto di Lamezia Terme e a quattro ore di auto dagli aeroporti di Napoli e Bari”.

«La Calabria – si legge sul sito - è una delle regioni meno visitate del paese, ma ha tutto ciò che i visitatori nazionali e internazionali cercano: montagne, parchi nazionali, villaggi medievali, una costa ampia e un'atmosfera rustica e rilassata». Il sito prosegue presentando un paio di possibili “esperienze” da vivere: escursioni in montagna o la particolare ricerca del tartufo sul Pollino. Soltanto due delle molteplici frecce nell’arco della Calabria, sempre più meta trendy del turismo mondiale.

Come dice Airbnb, “abbiamo scoperto che la maggior parte delle nostre destinazioni di tendenza sono luoghi dove il turismo sano, più sostenibile e autentico va a vantaggio sia dei residenti che dei viaggiatori”. In cima alla lista di quest’anno c’è Kaikoura, in Nuova Zelanda, che ha registrato un aumento del 295% delle prenotazioni anno su anno. La città costiera dell’Isola del Sud della Nuova Zelanda è stata pesantemente danneggiata da un terremoto di magnitudo 7,8 nel 2016. Al secondo posto c’è la città portuale di Xiamen, in Cina, dove le prenotazioni sono aumentate del 283%. A chiudere il podio Puebla, Mexico, a solo due ore di macchina da Città del Messico, che offre un’alternativa unica alla tipica vacanza di mare messicana. La Calabria raggiunge il 17esimo posto. 

Articoli Correlati

Disoccupazione in Calabria, «situazione mortificante»

“È necessaria una presa di coscienza collettiva – afferma Lucia Anita Nucera – per un reale cambiamento rispetto a una tendenza che vede spesso l’immagine, la superficialità, l’impreparazione come modus operandi della politica”.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.