Avvenire di Calabria

Presso la sede della Direzione marittima di Calabria e Basilicata Tirrenica l'insediamento del nuovo comandante

Capitaneria di porto Reggio Calabria, passaggio di consegne al vertice

Il contrammiraglio Ranieri ha ceduto il testimone al Capitano di Vascello Sciarrone

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Cerimonia di passaggio di consegne alla Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata Tirrenica. Dopo quasi tre anni di comando, il Contrammiraglio Antonio Ranieri, destinato ad assumere il prestigioso incarico, di Capo del personale, al Comando Generale del corpo delle Capitanerie di porto, ha passato il testimone al Capitano di Vascello Giuseppe Sciarrone, proveniente dalla Direzione Marittima di Ravenna.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


La cerimonia, svoltasi alla presenza del Comandante Marittimo Sud Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, del Vice Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello, delle più alte cariche istituzionali, civili e religiose locali, del cluster marittimo e di alcune rappresentanze della Associazione Nazionale Marinai d’Italia, si è tenuta nel rispetto delle misure imposte dall'emergenza sanitaria in atto. Ha visto la partecipazione di una contenuta rappresentanza di militari provenienti dai diversi comandi della Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata Tirrenica.

Capitaneria di porto, il commiato del Contrammiraglio Ranieri

Dopo la consueta rassegna dei reparti, schierati per l'occasione in grande uniforme, il trasferimento di incarico è stato suggellato dalla rituale formula di riconoscimento pronunciata dal Contrammiraglio Ranieri. Nel suo discorso di commiato Il Contrammiraglio Ranieri, ha voluto evidenziare l'importanza della collaborazione tra Autorità marittima ed istituzioni, ringraziando tutti per il lavoro svolto con senso del dovere ed efficienza fornendo servizi al cittadino negli interessi generali dello stato, ricordando in maniera commossa i colleghi persi a causa della pandemia e volgendo un particolare e sentito riconoscimento al personale imbarcato a bordo delle unità SAR per le innumerevoli e difficoltose operazioni di soccorso svolte.

L'intervento del nuovo Direttore marittimo

Nell'intervento di insediamento il Capitano di Vascello Sciarrone, nuovo Direttore marittimo della Calabria e della Basilicata tirrenica, ha voluto ringraziare il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto per la fiducia accordatagli ed il Comandante marittimo Sud per la sua presenza, assicurando il massimo impegno per rafforzare nella regione il legame con il mare.

Il Comandante Sciarrone ha voluto inoltre ringraziare e salutare tutte le istituzioni intervenute, volgendo anche lui un particolare saluto ai colleghi che non ci sono più. L’Ammiraglio Martello, vice Comandante generale del corpo delle Capitanerie di porto nell’esprimere la propria soddisfazione per il lavoro svolto dal Contrammiraglio Ranieri in questi anni, che sono coincisi con il periodo più duro della pandemia in cui tutti siamo stati messi a dura prova, ha ringraziato il personale della Direzione Marittima che, grazie al suo operato si è dimostrata punto di riferimento verso il cluster marittimo e la collettività in genere, augurando al neo Direttore marittimo l’auspicio per un buono e produttivo lavoro.


PER APPROFONDIRE: Missioni in mare, benemerenza alla Motovedetta CP 289


Il Comandante Marittimo Sud, Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, ha rivolto al contrammiraglio Ranieri il proprio ringraziamento per il lavoro svolto ed i risultati conseguiti in un territorio così importante per l’economia della nazione. Nel dare il benvenuto al nuovo Comandante, ha rivolto un particolare apprezzamento per la Direzione Marittima di Reggio Calabria, per i risultati raggiunti e per la considerazione di cui gode da parte di tutte le Istituzioni e della collettività.

Articoli Correlati

Esami di maturità, cosa c’è da sapere

Latino al liceo classico, matematica allo scientifico. Sono state ufficializzate le materie della seconda prova della Maturità 2023 che prenderà il via il prossimo 21 giugno.