Avvenire di Calabria

L'arcidiocesi metropolitana di Reggio Calabria - Bova ha avviato il rinnovamento del Consiglio presbiterale e Consiglio pastorale

Chiesa di Reggio Calabria, prime novità per gli Organi di Consiglio diocesani

In particolare, il Consiglio presbiterale dell'arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova, per il quinquennio 2021-2026, è già composto da 32 membri tra sacerdoti e religiosi

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Chiesa di Reggio Calabria, novità per gli Organi di Consiglio diocesani. L'arcidiocesi reggina ha avviato il rinnovamento dei componenti del Consiglio presbiterale e del Consiglio pastorale.

Gli Organi di Consiglio diocesani di Reggio Calabria

Il Consiglio presbiterale, come riferisce il Codice di diritto canonico, è «un gruppo di sacerdoti con il compito di coadiuvare il vescovo nel governo della diocesi, a norma del diritto, affinché sia promosso il più efficacemente possibile il bene pastorale della porzione di popolo di Dio a lui affidata».

Il Consiglio pastorale è un istituto della Chiesa cattolica previsto dal Codice di diritto canonico e dal Codice dei Canoni delle Chiese Orientali. Suo scopo è quello di esprimere concretamente la natura gerarchico-comunionale della Chiesa, e di permettere quindi la partecipazione dei fedeli, che partecipano allo svolgimento e alla programmazione della vita pastorale della Chiesa.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Consiglio presbiterale

Il Consiglio presbiterale dell'arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova, per il quinquennio 2021-2026, sarà composto da otto membri di diritto e da 24 membri eletti. A questi si aggiungeranno i membri nominati per volontà dell'arcivescovo metropolita, monsignor Fortunato Morrone.

I membri di diritto sono il Vicario generale, don Pasqualino Catanese; il Moderatore di Curia, monsignor Angelo Casile; i vicari episcopali, don Pietro Sergi e don Francesco Megale. E ancora: il Rettore del Seminario arcivescovile, don Nino Pangallo; il direttore dell'Ufficio catechistico, don Antonio Bacciarelli, e il direttore dell'Ufficio liturgico, don Nicola Casuscelli. Infine, il vicedirettore della Caritas, don Nino Russo.

Tra i membri eletti, otto sono scelti dal presbiterio. Sono: don Marco Scordo, don Simone Gatto, don Angelo Battaglia, don Valerio Chiovaro, don Antonino Sgrò, don Nuccio Cannizzaro, don Mimmo Cartella, monsignor Giacomo D'Anna. Poi undici membri eletti sono "espressione" delle vicarie. Nel dettaglio ci riferiamo a don Paolo Ielo (Vicaria Reggio Centro), padre Domenico Seminara (Vicaria Reggio Nord), monsignor Salvatore Santoro (Vicaria Reggio Sud), padre Giuseppe Calogero (Vicaria Bagnara-Scilla), don Francesco Panuccio (Vicaria Villa San Giovanni). Ancora: don John Leula (Vicaria Gallico-Catona), don Giuseppe Dieni (Vicaria Sant'Agata), don Domenico Morabito (Vicaria Valanidi), don Roberto Aparo (Vicaria Pellaro), don Danilo Nocera (Vicaria Melito Porto Salvo), don Ivan Iacopino (Vicaria Bova).

Monsignor Antonello Foderaro è il membro eletto dal Capitolo metropolitano. Inoltre, quatto membri del Consiglio presbiterale diocesano sono eletti tra i religiosi. Sono: padre Gabriele Bentoglio, padre Giancarlo Graziola, padre Antonio Carfì e padre Sergio Ucciardo.


PER APPROFONDIRE: Cammino sinodale delle Chiese che sono in Italia: le tappe


Consiglio pastorale

Conferme e novità anche per la prima fase di avvio del rinnovamento del Consiglio pastorale della diocesi di Reggio Calabria - Bova. Quali membri di diritto, entrano a farvi parte i vicari foranei nominati dall’arcivescovo Morrone dopo essere stati votati nelle rispettive vicarie. Si tratta di don Luigi Cannizzo, riconfermato, vicario foraneo Reggio Centro; don Antonio Bacciarelli, anche lui riconfermato, vicario foraneo Reggio Nord; don Gaetano Galatti, vicario foraneo Reggio Sud; don Francesco Cuzzocrea, vicario foraneo Bagnara-Scilla; padre Antonio Carfì, riconfermato vicario foraneo di Villa San Giovanni; don Antonio Iannò, vicario foraneo Gallico-Catona; don Davide Imeneo, riconfermato vicario foraneo Sant’Agata; don Nyemb Yves Pascal, vicario foraneo Valanidi; don Giuseppe Cosa, anche lui confermato, vicario foraneo Pellaro; gli altri riconfermati sono don Domenico Nucara, Melito Porto Salvo e don Leone Stelitano, Bova Brancaleone.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.