Donazione di sangue dei militari impegnati in «Strade sicure» – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Gli uomini e le donne dell’Esercito (V Reggimento Fanteria Aosta di Messina) si mobilitano per fronteggiare l’emergenza

Donazione di sangue dei militari impegnati in «Strade sicure»

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Questa mattina si è conclusa presso la Sezione Avis della città di Locri, la campagna mensile di raccolta volontaria del sangue alla quale hanno aderito attivamente anche i militari in forza al 5° Reggimento Fanteria “Aosta” di Messina, impiegati nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”.

Il progetto, denominato “Un gesto di cuore”, è stato patrocinato dall’Associazione Volontari Italiani Sangue di Locri, per il tramite della presidente, Dottoressa Maria Leone, che ha coordinato l’attività in sinergia con i reparti dell’Esercito dislocati nell’intera regione.

Le autorità cittadine e i militari della Brigata “Aosta” hanno dato vita ad un’iniziativa di solidarietà, segno di vicinanza alla popolazione, in un periodo caratterizzato, oltre che per l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19, anche per il calo delle donazioni.

Il sangue raccolto sarà destinato a fronteggiare la carenza di emocomponenti necessari per la cura di specifiche patologie.

Articoli Correlati

Avis, la donazione non vai mai in quarantena

Una mattinata presso la sede dell’associazione dei donatori di sangue: tra caffè e cornetti, a vincere è la solidarietà reggina. La presidente spiega come è andato l’anno della pandemia. Con un solo ”cruccio”: «Dispiace per l’attività scolastica».

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.