Avvenire di Calabria

Politiche 2022, tutti i risultati delle elezioni in Calabria: dai risultati delle liste agli eletti. Ecco come hanno votato i calabresi

Elezioni 2022, ecco tutti i parlamentari eletti in Calabria

In totale i parlamentari saranno 19, forza trainante il centrodestra con 12 parlamentari eletti; il M5s ottiene più seggi del Pd

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Politiche 2022, tutti i risultati delle elezioni in Calabria: dai risultati delle liste agli eletti. In totale i parlamentari saranno 19, forza trainante il centrodestra con 12 parlamentari eletti; il M5s ottiene più seggi del Pd. Ecco come hanno votato i calabresi.

Calabria, i nomi dei parlamentari eletti alle Elezioni politiche del 2022

Tredici deputati e sei senatori: il manipolo di parlamentari calabresi raggiunge quota 19. Dal Pollino allo Stretto, però, non mancano conferme e sorprese. Di certo balza agli occhi il risultato di Fratelli d'Italia e Movimento Cinquestelle. Male il Pd, non incide Azione-Italia Viva. Nel deserto degli astenuti le preferenze si sono polarizzate sui big.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Ma andiamo a vedere con ordine tutti i risultati collegio per collegio partendo dal Senato della Repubblica. Calabria divisa in due (Nord e Sud) con altrettanti eletti tuti tra le fila del centrodestra. Nel collegio cosentino sorride Ernesto Rapani, uomo forte di Giorgia Meloni, che - in barba al trend nazionale - ha dovuto sudare le famigerate sette camice contro Maria Saladino del M5s. Rapani siederà a Palazzo Madama grazie al 38,12%, mentre l'attivista pentastellata si ferma ad un ragguardevole 35,65%.

Tutto molto più semplice nel collegio reggino dove Tilde Minasi, espressione del Carroccio, sbanca le urne col 44,73% e oltre 172mila preferenze. A sorpresa rispetto alle stime dei bookmakers non c'è il Pd, ma il M5s con Giuseppe Auddino che arriva secondo col 24,15%.

Per il Senato, poi, sono 4 i seggi attribuiti col metodo proporzionale: 2 al centrodestra, 1 al M5s e 1 al centrosinistra. Si tratta, nello specifico, di Fausto Orsomarso (Fratelli d'Italia), Mario Occhiuto (Forza Italia), Roberto Scarpinato (M5s) e Nicola Irto (Pd)


PER APPROFONDIRE: Calabria, vince il centrodestra. Primo partito il Movimento 5 Stelle


Per un posto a Montecitorio, la bagarre era più fitta: cinque i posti all'uninominale e 8 al proporzionale. Nei collegi, macchia gialla in una regione a tinte azzurre. Nel cosentino, infatti, la grande sorpresa di questa tornata risponde al nome di Anna Lauro Orrico del M5s che per 473 voti sorpassa Andrea Gentile, figlio d'arte e candidato forte del centrodestra bruzio.

In tutti gli altri collegi vince (e a volte stravince) il centrodestra: a Corigliano-Rossano, Domenico Furgiuele (Lega) batte Vittoria Baldino (M5s) per poco meno di tre punti percentuali. Vittorie larghissime a Catanzaro per Wanda Ferro con oltre 50mila preferenze su Elisa Scutellà (28,49%) dei pentastellati e Francesco Cannizzaro che raggiunge il 47,60% battendo gli sfidanti Mimmetto Battaglia (Pd) e Fabio Foti (M5s) distanziati di soli 836 voti in più per l'attuale assessore comunale Dem.

Nel vibonese seggio raggiunto anche per Gianni Arruzzolo con un rotondo 48,81%, mentre la sfida tra pentastellati ed ex grillini vede sconfitta l'ex sottosegretaria Dalila Nesci candidata con Impegno Civico e finita alle spalle dell'ex compagno di Movimento, Riccardo Tucci.

Al proporzionale gli 8 seggi sono distributi così: 4 al centrodestra, 2 al M5s e 2 al Pd. Gli eletti sono: Giuseppe Mangialavori e Fulvia Caligiuri per Forza Italia, Alfredo Antoniozzi e Eugenia Roccella per i meloniani, Federico Cafiero De Raho e Vittoria Baldino per i pentastellati, Nico Stumpo e Enza Bruno Bossio per il Pd.

Articoli Correlati

perche votare oggi

Chiamati alle urne: ecco perché oggi è importante votare

La direttrice Istituto superiore di Formazione politico-sociale “Monsignor Antonio Lanza” analizza il valore della partecipazione. Seppur in un clima di incertezza, il voto rappresenta la massima espressione di adesione alla vita democratica del Paese.

Elezioni politiche, ecco come si vota

Come presentarsi ai seggi e cosa fare e non fare nella cabina elettorale. Ecco un piccolo vademecum sulle modalità di voto in vista dell’appuntamento di domenica 25 settembre.