Avvenire di Calabria

L'operazione della Guardia di Finanza ha smascherato un sistema corroborato

Falsi braccianti, 335 denunce a Corigliano Calabro

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Guardia di Finanza di Corigliano Calabro ha scoperto una truffa ai danni dell'Inps perpetrata da una cooperativa agricola con 335 false assunzioni e un danno alle casse dello Stato di oltre 800.000 euro. L'impresa, secondo l'accusa, presentava falsi contratti di fornitura di frutta e contratti di comodato d'uso gratuito e di affitto di terreni riconducibili a soggetti ignari estranei alla truffa, oltre a false denunce aziendali trimestrali, attestanti l'impiego di operai, mai avvenuto, per consentire l'indebita percezione di indennità di disoccupazione, malattia e maternità. Durante le indagini, coordinate dalla Procura di Castrovillari, sono state acquisite informazioni dai proprietari dei terreni estranei alla truffa e con l'analisi dei documenti sono state ricostruite le false dichiarazioni e comunicazioni all'Inps. Il rappresentante legale dell'impresa ed i 335 falsi braccianti sono stati denunciati per truffa aggravata.

Articoli Correlati

Esami di maturità, cosa c’è da sapere

Latino al liceo classico, matematica allo scientifico. Sono state ufficializzate le materie della seconda prova della Maturità 2023 che prenderà il via il prossimo 21 giugno.