Avvenire di Calabria

L’evento straordinario accaduto nel 1938 a favore del giovane muratore di Longobardi, Giuseppe Laudadio

Il 23 novembre 2014 veniva canonizzato San Nicola Saggio

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Per procedere alla canonizzazione, la Postulazione ha presentato alla Congregazione delle Cause dei Santi l’evento straordinario accaduto nel 1938 a favore del giovane muratore di Longobardi, Giuseppe Laudadio. Presso la Curia ecclesiastica di Cosenza – Bisignano si è svolta l’Inchiesta Diocesana dal 24 maggio 2008 al 14 giugno 2009.

L’inchiesta è stata condotta da S.E. Mons. Salvatore Nunnari e la notizia è stata data il 15 giugno presso la sala delle udienze della Curia Arcivescovile di Cosenza, alla presenza di S. Ecc.za Rev.ma Mons. Salvatore Nunnari, del P. Generale dei Minimi, P. Francesco Marinelli, del M. R. P. Vicario Provinciale di Paola, P. Franco Santoro, del P. Postulatore dei Minimi, P. Ottavio Laino e dei parroci di Longobardi P. Gaetano Nicolaci e Don Antonio Bertocchi. Presenti anche il Primario di Chirurgia presso l’ospedale civile di Acri, dott. Guarino che si è occupato della perizia medica sul presunto miracolato, il notaio dell’inchiesta Dott. Domenico De Rosis e il delegato episcopale Mons. Francesco Marigliano.

Il 13 dicembre 2012 si è riunita la Consulta Medica del Dicastero che ha ritenuto all’unanimità il caso scientificamente inspiegabile. Il 28 novembre 2013 ha avuto luogo il Congresso peculiare dei Consulti Teologi. Conclusosi tale congresso con voto positivo, il postulatore dell’Ordine dei Minimi, padre Ottavio Laino, il 29 novembre ne ha dato ufficiale notizia al Padre Generale, p. Francesco Marinelli, ai confratelli ed alle consorelle del primo, secondo e terz’Ordine dei Minimi tramite un comunicato che ha portato gioia in tutte le comunità minime ma ancor di più in quella di Longobardi che ringrazia infinitamente il Signore per la grazia concessa.

La valutazione è passata all’esame della Sessione Ordinaria degli Em.mi Prelati del Dicastero, che si è tenuta positivamente il 4 marzo 2014. In seguito, il Santo Padre Francesco ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il Decretum super Miraculo attribuito all’intercessione del Beato. Il Decreto è stato firmato dal Santo Padre il 3 aprile 2014. In data 12 giugno 2014 durante il Concistoro Ordinario pubblico è stata stabilita la data della Canonizzazione, fissata al 23 novembre 2014 in Piazza S. Pietro. Alla fine dell’iter di canonizzazione la famiglia minima avrà il primo minimo (del primo ordine) canonizzato dopo il padre fondatore, Francesco di Paola. Il Signore manda i suoi segni attraverso i quali benedice la famiglia dei Minimi. «Di tutto questo – afferma padre Ottavio Laino, postulatore dei Minimi– ringraziamo il Signore ed intensifichiamo la nostra preghiera per una felice conclusione».

Lo scrivono i Padri Minimi di Paola.

Articoli Correlati

Il cordoglio dei minimi per la perdita di suor Genoveffa

Innamorata di s. Francesco, particolarmente legata ai Frati e per anni zelante collaboratrice del Santuario. «Ci lascia in eredità l’infaticabile passione per la Chiesa che ha tanto amato ma anche il dono della sua consacrazione feconda e gioiosa»

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.