Avvenire di Calabria

Oggi in edicola, l'intervista al docente di agraria che avverte sui danni provocati dal fuoco all'assetto idrogeologico del territorio

Incendi in Calabria, l’esperto avverte: «Dopo il fuoco, attenzione ai corsi d’acqua»

Giuseppe Bombino: «Gli effetti dei danni a monte si ripercuoteranno inevitabilmente a valle»

di Francesco Chindemi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Incendi in Calabria, dopo i roghi estivi, il nuovo campanello d'allarme è legato all'imminente periodo delle piogge. Il perché ce lo spiega uno studioso, esperto di territorio. Che è ricercatore e docente del settore “Idraulica Agraria e Sistemazioni Idraulico-Forestali”.

Incendi in Calabria, i sorvegliati speciali adesso dovranno essere i torrenti

«Gli effetti del dissesto idrogeologico provocato dagli incendi che hanno denudato e danneggiato la montagna si trasferiranno inevitabilmente a valle. Bisogna intervenire il prima possibile, prima dell'arrivo delle perturbazioni autunnali». Il professor Giuseppe Bombino, docente del Dipartimento di Agraria della Mediterranea lancia l'allarme. «Gli incendi non solo hanno distrutto secoli di vegetazione, ma rischiano di avere effetti devastanti se, chi di dovere, non interverrà subito». Sorvegliati speciali sono i torrenti, nei quali si riverserà tutto il materiale che la montagna non potrà più trattenere per i gravi danni subiti dal fuoco.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Questi alcuni dei passaggi principali dell'intervista con l'ex Presidente del Parco d'Aspromonte dedicata al tema incendi in Calabria. Intervista che troverete sull'edizione odierna di Avvenire di Calabria, acquistabile con il quotidiano Avvenire.


PER APPROFONDIRE: Mimmo Leo, il ricordo grato della parrocchia della Cattedrale


Di seguito uno stralcio della video intervista più ampia che potrete seguire, scansionando il "Qr code" in coda all'articolo della versione cartacea.

Articoli Correlati

Un piccolo gesto può regalare un sorriso

Si chiama “Dacci un taglio e regala un sorriso” l’iniziativa che intende promuovere una raccolta di capelli per realizzare parrucche da donare ai pazienti oncologici sottoposti a terapie.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.