Avvenire di Calabria

Così venne apostrofato Giovanni Paolo I da alcuni giornali anglosassoni. Anche se per tutti papa Luciani è il Sorriso di Dio

La Chiesa ricorda «il papa di Settembre»

Il suo pontificato, concluso proprio il 28 settembre del 1978, è uno dei più brevi della storia. Durò, infatti, appena 33 giorni.

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Chiesa ricorda «il papa di Settembre». Così venne apostrofato Giovanni Paolo I da alcuni giornali anglosassoni. Il suo pontificato, concluso proprio il 28 settembre del 1978, è uno dei più brevi della storia. Durò, infatti, appena 33 giorni.

Giovanni Paolo I, «il papa di Settembre»

Oltre la manica è definito «il papa di Settembre», ma per il resto del mondo, papa Luciani è famoso come "il Sorriso di Dio". Nel 2017, papa Francesco lo ha dichiarato Venerabile.

Il 1978 fu un anno particolare per la Chiesa cattolica. Un anno che ha visto tre pontefici alla guida della Chiesa: Giovan Battista Montini, Paolo VI, Albino Luciani con il nome di Giovanni Paolo I e Karol Wojtyla, Giovanni Paolo II.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


“Dio vi perdoni per quello che avete fatto” dice il cardinale Albino Luciani ai porporati usciti dal Conclave. Il nuovo pontefice si affaccia Loggia centrale di San Pietro per salutare i fedeli riuniti in piazza. Avrebbe voluto dire qualcosa ma il cerimoniale non lo prevede: “non rientra nelle consuetudini”. Lo fa però il giorno successivo, domenica, al suo primo Angelus. Parla in modo semplice e schietto, ma diretto.

“Ieri mattina io sono andato alla Sistina a votare tranquillamente. Mai avrei immaginato quello che stava per succedere”, confida sorridendo, quasi si senta vittima di una improvvisazione. E’ stato eletto al quarto scrutinio di un Conclave-lampo, durato solo un giorno. Sceglie di portare il nome dei due papi che lo hanno preceduto:  Giovanni XXIII e Paolo VI. “Mi chiamerò Giovanni Paolo. Io, però – ha aggiunto il neo pontefice – non ho né la ‘sapientia cordis’ di papa Giovanni, né la preparazione e la cultura di papa Paolo, però sono al loro posto, devo cercare di servire la Chiesa. Spero che mi aiuterete con le vostre preghiere”.


PER APPROFONDIRE: Giovanni Paolo II e la Chiesa che deve brillare


Dopo la morte molte le richieste per introdurre la causa di beatificazione. La fase diocesana della sua causa si è svolta presso la diocesi di Belluno-Feltre dal 22 novembre 2003 al 10 novembre 2006. L’ 8 novembre 2017 papa Francesco ha autorizzato la promulgazione con cui è stato dichiarato Venerabile.  Oggi, quindi, “manca solo il riconoscimento del miracolo. E papa Luciani potrà salire agli onori degli altari”.

Articoli Correlati

Morrone Sinodo Reggio

Oggi l’arcivescovo Morrone apre il Sinodo a Reggio Calabria

«Partecipare tutti: è un impegno ecclesiale irrinunciabile!». A dirlo è il Papa; e all’insegna di questo appello si apriranno oggi i lavori nella diocesi reggina. A presiedere la celebrazione d’apertura sarà l’arcivescovo Fortunato Morrone. Scopri i dettagli.

Economy of Francesco

Il Papa rilancia “Economy of Francesco”

Torna la seconda edizione. Giovani imprenditori ed economisti protagonisti di un evento planetario. Il videomessaggio di Papa Bergoglio: «La fraternità viene prima dei soldi».

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.