Avvenire di Calabria

La XII edizione del Premio Elmo pronta a illuminare Rizziconi

Il tema di quest'anno è il telaio, simbolo di creatività e resilienza

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La manifestazione è nata per rendere omaggio alle eccellenze culturali italiane

La suggestiva piazza San Teodoro a Rizziconi ospiterà la dodicesima edizione del Premio Elmo, il 30 luglio. Promossa dall'Associazione Piazza Dalì e diretta dal presidente Giammarco Pulimeni, questa manifestazione rende omaggio alle eccellenze culturali italiane attraverso storie di “ordinaria cultura”.


Adesso siamo anche suWhatsAppnon perdere i nostri aggiornamenti: VAI AL CANALE


Il tema di quest'anno è il telaio, simbolo di creatività e resilienza. Come il telaio intreccia fili per creare un tessuto, così il Premio Elmo celebra le storie che formano il ricco patrimonio culturale italiano. La statuetta dell'elmo di San Teodoro, simbolo di protezione e forza, verrà assegnata a chi, con le proprie storie quotidiane, contribuisce a rendere straordinaria la società. Ogni narrazione premiata è un filo prezioso nel magnifico arazzo della nostra identità collettiva.

Il commento del presidente di giuria del Premio Elmo

Il presidente di giuria del Premio Elmo, Roberto Sottile (critico d'arte e direttore artistico del Centro Studi d'Arte Archivio Vinicio Berti di Bologna), ha dichiarato: «Una dodicesima edizione del Premio Elmo che si conferma come il grande racconto dell'identità, della tradizione. Ma anche della contemporaneità attraverso le tante storie personali di uomini e donne che con il loro fare intrecciano trame all'interno dei territori. E con questo spirito che insieme all'associazione Piazza Dalì e al suo presidente Giammarco Pulimeni, che ringrazio per avermi designato per la terza volta, come presidente di giuria, ci siamo ritrovati per immaginare e dare forma a questa nuova edizione».

«Un dodicesimo appuntamento che parte dall'idea del telaio, come è stato già annunciato, E queste storie di ordinaria cultura di straordinari protagonisti il 30 luglio saranno celebrate per il loro impegno. E soprattutto per la loro capacità di rappresentare la comunità. Una comunità sempre più plurale. Una comunità che si riscopre tale grazie alla storia vissuta ma anche grazie al presente che si costruisce insieme. Per ciò che mi riguarda una terza direzione come presidente di giuria, mi impone una riflessione profonda e personale. Il Premio Elmo mi ha dato la possibilità di confrontarmi, di allargare i miei orizzonti e di intrecciare il mio percorso con tante storie uniche ed irripetibili».


PER APPROFONDIRE: Nuova vita per la Coop Rom ’95: diventa “Centro del riuso”


Numerosi ospiti e sorprese caratterizzeranno questa edizione. Rizziconi si prepara a una serata indimenticabile, dove le eccellenze culturali italiane brilleranno sotto le luci della piazza San Teodoro.

Articoli Correlati