Avvenire di Calabria

Confronto in tema di lotta alle azioni di illegalità che deturpano il Creato

Lamezia, commissione comunale “Ambiente” incontra l’Arpacal

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si è tenuto oggi presso la sala riunioni della Direzione scientifica dell’Arpacal un cordiale incontro tra il Direttore del Dipartimento di Catanzaro, Dr. Clemente Migliorino e la 3° Commissione “Servizi sociali- Sanità- Ambiente” del Comune di Lamezia Terme (CZ) presieduta dall’Avv. Giancarlo Nicotera. L’incontro era stato richiesto pochi giorni fa dalla Commissione per confrontarsi sulle tematiche relative alla balneazione della costa tirrenica lametina e sulla presenza nella zona di possibili scarichi abusivi. Il Direttore Migliorino, ha illustrato ai presenti quali compiti e quali competenze ha l’Arpacal rispetto alla balneazione e in generale alla tematica delle acque; si è poi soffermato sui compiti dei tecnici nel monitoraggio e nella successiva analisi dei campioni prelevati sulla base della normativa tenendo a precisare che questo tema è una priorità per Arpacal che spesso, oltre ai campionamenti stabiliti per legge, opera come supporto agli altri enti preposti al controllo del territorio effettuando campionamenti extra e ponendosi al fianco di chi opera per la tutela dell’ambiente e la lotta alle illegalità ambientali. Alcuni componenti della Commissione hanno poi proiettato dei brevi filmati aerei in cui a loro dire si evince la presenza di sostanze inquinanti nei fiumi producendo, dopo la discussione, un esposto/denuncia sui possibili sversamenti e scarichi abusivi alle foci dei fiumi Amato, Maricello e Bagni che attraversano la costa tirrenica lametina formulando la richiesta di ulteriori indagini. Il Dr. Migliorino ha risposto impegnandosi ad attuare quanto è in suo potere per confermare la presenza di queste criticità e aiutare le forze dell’odine qualora si confermino gli illeciti segnalati.

Articoli Correlati

Sono 7 i comuni “ricicloni” in Calabria

Non c’è nessun comune della Città metropolitana di Reggio Calabria, tra i 7 promossi a “ricicloni” da Legambiente. Un dato esiguo, ma che dimostra che anche qui si può fare.

Gli incendi boschivi creano danni al turismo

Estate, inizia la triste stagione degli incendi. Non solo danni all’ambiente e alle nostre montagne, bisogna fare i conti con danni a economia e turismo. La denuncia delle guide dei parchi.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.