Avvenire di Calabria

La nota del presule all'indomani della morte di Antonio, Roberto e Serafina

L’arcivescovo Nolé sul rogo a Cosenza: ‘Vicinanza e preghiera’

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L'Arcivescovo di Cosenza-Bisignano, mons. Francesco Nolè, appresa la notizia del terribile rogo che ha interessato un'abitazione del centro storico nel corso del quale hanno perso la vita Antonio, Roberto e Serafina, esprime la sua particolare vicinanza alla famiglia assicurando la sua preghiera e quella della Chiesa cosentina. I tre che avevano contatto continuo con le strutture pastorali della Caritas e di Casa Nostra erano persone conosciute dagli operatori pastorali e nella vicina parrocchia della Cattedrale. Tali terribili eventi evidenziano come la sicurezza deve essere al primo posto nelle abitazioni, soprattutto nel centro storico, e la Chiesa cosentina auspica che nelle situazioni di difficoltà le istituzioni insieme si adoperino in maniera preventiva, per quanto possibile, per la salute dei cittadini e la dignità delle famiglie.

Dispiace anche che il patrimonio librario della storia di Cosenza legato ad alte personalità della filosofia sia andata distrutto per l'incendio che si è diffuso nelle case e nei palazzi vicini.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.