Avvenire di Calabria

L'iniziativa, nella diocesi di Reggio Calabria-Bova, è promossa alla fede operosa del Masci, il Movimento adulti scout cattolici italiani

Luce della Pace, un ponte di spiritualità tra Betlemme e Reggio

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Luce della Pace, un ponte di spiritualità tra Betlemme e Reggio Calabria. Ogni anno dalla fiamma della Terra Santa vengono accese altre che gli scout diffondono in tutto il pianeta come simbolo di pace e fratellanza fra i popoli.

Nella diocesi di Reggio Calabria-Bova, grazie alla fede operosa del Masci, il Movimento adulti scout cattolici italiani, l'arrivo della Luce di Betlemme è previsto per domenica 16 dicembre: dalle 22 inizierà una veglia di preghiera nella Chiesa del Santissimo Rosario di Villa San Giovanni a cui seguirà un cammino comunitario in direzione della vicina stazione ferroviaria in cui sarà accolta la lampada che arde da moltissimi secoli nella Chiesa della Natività a Betlemme.

La luce è alimentata dall'olio donato da tutte le nazioni cristiane della Terra. La fiaccola si diffonderà capillarmente in tutto il territorio diocesano dal 17 al 26 dicembre: il Masci RC 1 farà visita al Grande Ospedale Metropolitano e alle parrocchie di San Giorgio al Corso e dei Santi Cosma e Damiano di Bocale, oltre alla Chiesa di Gesù e Maria nel centro storico cittadino.
Il Masci RC 4, invece, porterà la Luce di Betlemme alla Basilica Cattedrale e alla Chiesa degli Ottimati, oltre alle parrocchie di San Luca e San Francesco di Sales. Altro momento significativo sarà quello del 23 dicembre al Carcere di San Pietro e all'Hospice "Via delle Stelle".

Il Masci RC 5 ''illuminerà'' il reparto di Neonatologia del nosocomio reggino, la scuola ''Principe di Piemonte'', le Casa Dono di Pace delle Suore di Madre Teresa di Calcutta, la casa di riposo ''Don Orione'' e le parrocchie della Candelora e di Sant'Antonio. Il gruppo Scilla porterà la Luce di Betlemme nelle comunità di Scilla, Melia, Favazzina e Solano. Percorso speculare del gruppo Villa 2 che farà visita alle parrocchie della propria zona pastorale, quali il Santissimo Rosario di Villa San Giovanni e Maria Santissima di Porto Salvo di Cannnitello.  Infine il gruppo Villa 1 sarà presente nelle chiese dell'Immacolata, di San Cosma e Damiano di Acciarello e della Madonna delle Grazie di Pezzo, oltre che nella comunità di Piale. Il 23 dicembre, inoltre, visita alla Casa di cura ''Caminiti'' di Villa San Giovanni e al Carcere di Arghillà, mentre il 26 dicembre, la Luce della Pace sarà al presepe vivente di Cannitello.

Infine il Masci RC 6 porterà la fiaccola dalla Terra Santa nel territorio di Archi, tra la parrocchia, la Casa del Sorriso e in occasione del presepe vivente tra le vie del quartiere.

Articoli Correlati

La visita di Morrone all'Hospice: «Basta attese»

La visita di Morrone all’Hospice: «Basta attese»

L’arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, monsignor Fortunato Morrone ha visitato l’Hospice “Via delle Stelle”. Il Pastore della Chiesa reggina si è soffermato tra ammalati, parenti e personale sanitario senza stipendio da cinque mesi. Non è mancato il suo appello alle Istituzioni preposte.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.