Maturità 2020, uno su due si diploma con voto superiore all’80 – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Secondo i dati del ministero dell'istruzione, quest'anno l'esame è stato superato dal 99,5% degli studenti ammessi

Maturità 2020, uno su due si diploma con voto superiore all’80

Alberto Baviera

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Secondo i dati raccolti dal ministero dell’Istruzione relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di secondo grado sul 94% delle studentesse e degli studenti ammessi a svolgere la Maturità nel 2020, i diplomati risultano essere il 99,5%. Erano il 99,7% un anno fa. Lo comunica oggi il Miur pubblicando sul proprio sito web le statistiche.
Stando ai dati diffusi, aumentano complessivamente i diplomati con voti superiori a 80, dal 32,8% al 49,6%. I 91-99 sono il 15,9% (erano il 9,7%). I punteggi 81-90 sono il 21,2% (il 16% un anno fa).
Il 50,4% delle studentesse e degli studenti si colloca nella fascia di votazione 60-80, erano il 67,1% un anno fa mentre i 60 passano dal 7% del 2019 al 5,1% di quest’anno. I voti 71-80 passano dal 28,7% al 24,9%, i 61-70 dal 31,4% al 20,4%.
Le studentesse e gli studenti diplomatisi con 100 salgono dal 5,6% dell’anno scorso al 9,9%. I docenti hanno assegnato la lode a 12.129 fra studenti e studentesse (il 2,6% del totale dei candidati). L’anno scorso le lodi furono, come numero assoluto, 7.513, pari all’1,5% sul totale dei diplomati.
Guardando al rapporto percentuale tra diplomati con lode e diplomati totali, la percentuale più alta si registra in Puglia (5,2%). Seguono Umbria (4%), Molise (3,8%), Calabria (3,7%).
La media dei voti più alta si conferma nei licei, dove il 4,1% ha conseguito la lode, il 13% ha avuto 100, il 18,6% tra 91 e 99, il 22,8% tra 81 e 90.
È ancora il Classico a primeggiare nella fascia di voto 81-100.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.