Avvenire di Calabria

Oggi, in occasione della Giornata mondiale del malato, il «quadro divino» verrà portato dall'Arcivescovo all'ospedale civile e all'ospedale da campo militare

Mons. Nolè (Cosenza): la Vergine del Pilerio soffre con noi

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Fabio Mandato* - "Lo sguardo materno che contempliamo, ammirandola, ci rassicura che la Vergine del Pilerio, già invocata nelle nostre case in comunione di preghiera durante la prima ondata della pandemia, soffre con noi, conforta i nostri ammalati e gli anziani, assiste chi se ne prende cura, ridona la speranza perduta alle famiglie, suscita l’entusiasmo e l’amore per la vita ai giovani, benedice le nostre comunità parrocchiali, continua a ricordarci l’attenzione alla responsabilità per la nostra vita e per quella dei nostri fratelli".

Lo ha scritto mons. Francesco Nolé, arcivescovo di Cosenza-Bisignano, in un messaggio alla diocesi in preparazione alla festa della Madonna del Pilerio, patrona dell'arcidiocesi, in programma domani, 12 febbraio. Oggi, in occasione della Giornata mondiale del malato, il "quadro divino" verrà portato da mons. Nolé all'ospedale civile e all'ospedale da campo militare.

"Quest’anno Maria non percorrerà le nostre strade in processione: farà visita a due luoghi di sofferenza cittadini, l’ospedale civile e quello militare e, forse, più avanti altri luoghi simbolo della città, ma continuerà a parlare al cuore di tutti i suoi figli, come solo una madre amorevole sa fare", ha sottolineato il presule.

*Agensir

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.