Avvenire di Calabria

L'iniziativa promossa dalla Pastorale universitaria dell'arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova coordinata da don Valerio Chiovaro

Morrone celebrerà la messa per gli universitari a Reggio Calabria

Il 2022 per gli studenti accademici reggini si aprirà con un momento di spiritualità accompagnato dall'arcivescovo Morrone

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Domenica prossima la messa per gli universitari a Reggio Calabria. L'iniziativa promossa dalla Pastorale universitaria dell'arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova coordinata da don Valerio Chiovaro. Il 2022 per gli studenti accademici reggini si aprirà con un momento di spiritualità accompagnato dall'arcivescovo Morrone.

Domenica prossima la messa per gli universitari a Reggio Calabria

Domenica 16 gennaio, alle 19.30, presso la Chiesa protopapale intitolata a Santa Maria Cattolica dei Greci nel centro storico di Reggio Calabria si terrà una celebrazione eucaristica a cui parteciperà la comunità degli studenti universitari. Il momento liturgico è organizzato dalla Pastorale Universitaria dell'arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


La Pastorale Universitaria si rivolge a tutti coloro che, per lavoro o per studio, frequentano l'ambiente universitario, stimolando la lettura della realtà del nostro tempo e sostenendo la dimensione spirituale di coloro che stanno già vivendo o desiderano iniziare un cammino di fede.


PER APPROFONDIRE: “L’Amore non sia ipocrita”, il nuovo libro di don Valerio Chiovaro


«Per studiare bene bisogna amare bene, avere affetti ordinati. Lo studio innamora, e l’amore ne mitiga la fatica. E quando c’è in circolo l’amore si attiva la dimensione spirituale. Chiarito il chi e il perché dello studio si può passare al come. E qui l’approccio neurologico, cioè la conoscenza del funzionamento del cervello, rimane il punto di partenza focale. Per troppi anni ci hanno “insegnato” a studiare senza insegnarci “ad usare” il cervello. Si impara per neuroassociazioni, quindi prendendo il cervello “ dal suo verso”. A volte, un certo modo di studiare, diventa noioso, infruttuoso, proprio perché lotta contro il funzionamento del cervello».

Articoli Correlati

viglia di natale morrone

Come vivere la vigilia di Natale? I consigli dell’arcivescovo Morrone

Nei giorni scorsi il Pastore della Chiesa reggina aveva lanciato una proposta singolare per vivere “a pieno” questo tempo di spiritualità. Anticipare la veglia di Natale alle 20 e digiuno per tutto il giorno del 24 dicembre. Questa in sintesi l’idea del presule crotonese e guida dell’arcidiocesi di Reggio Calabria – Bova.