Avvenire di Calabria

Ispiratrice del carisma salesiano di don Bosco è venerata anche sul territorio diocesano di Reggio Calabria - Bova

Oggi la Chiesa universale festeggia la Beata Vergine Maria Ausiliatrice

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Auxilium Christianorum in latino o Aiuto dei Cristiani in italiano. Così viene invocata la Beata Vergine Maria Ausiliatrice, che viene celebrata il 24 maggio. La sua Festa fu fissata in tale giorno da papa Pio VII, nel 1815, per il suo rientro a Roma dopo i cinque anni di prigionia sotto Napoleone a Fontainebleau. Ma prima di lui, la celebre invocazione viene assegnata a papa Pio V, il quale la pronunciò per dare protezione alle sue armate, in lotta contro i turchi che minacciavano l’occidente e la cristianità.

Per la sua vita, il suo immacolato concepimento, i suoi dolori e per molte altre sue virtù, sono stati scritti innumerevoli volumi su colei che è la madre di Gesù Cristo, tanto da far sorgere una scienza teologica: la Mariologia. Indicata come Madre per eccellenza, il culto della Beata Vergine Maria Ausiliatrice si diffuse in fretta, incontrando però degli alti e bassi, che ebbero fine quando il beato Bartolo Longo a Pompei e San Giovanni Bosco a Torino si impegnarono come propagatori della devozione per la Beata Vergine. Ad oggi infatti è Patrona di interi continenti, come l’Australia cattolica, la Cina, l’Argentina e la Polonia. Qui la citiamo come Santa Maria Ausiliatrice, ma in realtà le sono assegnati molti titoli, come Maria Vergine, Maria Immacolata, Madonna di Fatima, Madonna di Lourdes, Madonna del Carmine e molti altri.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.