Avvenire di Calabria

Francia, nella cattedrale di Nôtre-Dame l'ultimo saluto al sacerdote assassinato dai terroristi

Padre Jacques Hamel, martire del nostro tempo

Il sacerdote che ha versato il sangue per la pace

Gaetana Covelli

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella cattedrale di Nôtre-Dame a Rouen è il giorno dei funerali solenni di padre Jacques Hamel, il sacerdote barbaramente ucciso dai due terroristi dell'Isis martedì scorso a Saint-Etienne-de-Rouvray. Ordinato nel 1958, nel 2008 aveva celebrato il suo giubileo d'oro, 50 anni di servizio. ''Era coraggioso per la sua età ed era un uomo di pace''. Il 6 giugno scorso padre Jacques aveva pubblicato un editoriale all'interno del foglio parrocchiale attraverso il quale invitava i fedeli, nel corso delle vacanze ormai prossime, a portare un po' di umanità e misericordia in un mondo colpito ormai da troppi orrori. Venti giorni dopo l'orrore si è materializzato nella chiesetta normanna dove l'anziano prete stava dicendo messa, in presenza di tre suore e altre tre persone. Migliaia di persone hanno partecipato, nella cattedrale di Rouen, ai funerali All'esterno, sul sagrato, un maxischermo ha consentito, a chi non è riuscito ad entrare, di seguire la Messa. La bara di Hamel è stata posta di fronte all'altare, coperta di bianco come è tradizione nei funerali dei religiosi. Una stola è stata avvolta attorno a una grande croce. All'ultimo saluto a questo pastore, che non aveva voluto andare in pensione perché riteneva il suo ministero una vera e propria missione, hanno partecipato anche musulmani e ebrei. Proprio come alle messe della domenica scorsa frequentate, per la prima volta nella storia francese, da centinaia di islamici.

Articoli Correlati

Giovanni Paolo I, «il papa di Settembre»

La Chiesa ricorda «il papa di Settembre»

Così venne apostrofato Giovanni Paolo I da alcuni giornali anglosassoni. Anche se per tutti papa Luciani è il Sorriso di Dio. Il suo pontificato si è concluso proprio il 28 settembre del 1978

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.