Avvenire di Calabria

Attenzione alla matricola calabrese nell'ennesimo derby stagionale

Reggina, chi è il prossimo avversario: la Vibonese

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La squadra di mister Costantino, è al primo campionato di Lega Pro, fatta eccezione per quattro campionati di C2 nel recente passato. Non ci sono molte pagine di storia calcistica tra Vibonese e Reggina, ma domenica prossima, rossoblù ed amaranto si affronteranno per la prima volta in una gara professionistica al "Luigi Razza" di Vibo Valentia,valida per la XI^ giornata di campionato di Lega Pro, girone C. La prima disputa tra le due squadre, si giocò nel 2000, terminando con il risultato ad occhiali, poi nel 2011, un 0-6 per gli amaranto (erano comunque due amichevoli). Da ricordare, anche l’incrocio di Coppa Italia, risalente qualche mese fa e contrassegnato da un 2-2, dove la Reggina avanti con Bangu, fu ripresa e sorpassata con le reti di Chiavazzo e Saraniti, ma gli amaranto, ebbero la forza di riequilibrare il match con il sigillo del definitivo del 2-2 apposto da De Francesco, su calcio di rigore, pari che qualificò comunque la squadra di Costantino, che passò alla fase successiva. Il primo vero precedente in campionato, la scorsa stagione, (si era in serie D) quando gli amaranto di Cozza, fecero visita alla squadra allenata da Di Maria, per lo scontro diretto in ottica playoff, ma un fortissimo vento costrinse l’arbitro a sospendere la gara dopo neanche un quarto d’ora. Il recupero, andò in scena il 26 aprile,terminando 1-1: vantaggio rossoblù di Allegretti e pareggio reggino firmato da Maesano. Statistiche alla mano, il club del presidente Caffo, è la squadra che ha segnato di meno, appena 5 reti, vantando la terza peggiore difesa, con 16 reti al passivo (come la Reggina), solo Catanzaro e Melfi hanno fatto peggio ed è la squadra che, al pari di Siracusa e Fondi, ha vinto meno partite,appena una. Al "Razza", la Vibonese ha incassato appena 4 reti e con sole 3 reti all'attivo, con il peggior attacco casalingo, con un solo realizzatore: la punta Andrea Saraniti, autore di quattro dei cinque gol siglati dalla matricola calabrese, l'altra è l’autorete di De Martino del Fondi.

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.

Reggio, si lavora allo sviluppo del Sant’Agata e del Granillo

Si è svolto questa mattina a Palazzo San Giorgio, l’incontro tra il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà e i vertici della società amaranto. Si è parlato dei rapporti tra gli Enti territoriali e la Reggina 1914 per le prospettive di sviluppo.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.