Avvenire di Calabria

Il punto prima della gara sugli uomini di Karel Zeman

Reggina, come la squadra si prepara al Siracusa

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Settimana delicata per gli amaranto di Zeman, in vista della delicata sfida di domenica, contro il Siracusa dell’ex Sottil. In questi giorni di preparazione al delicato match,al Sant’Agata Coralli e compagni,che dovranno cercare di ritrovarsi,sono stati seguiti in allenamento dai tifosi della Sud,che hanno voluto testimoniare la loro vicinanza alla squadra,alla quale hanno chiesto impegno,ricordando loro l'importanza e il peso della maglia che indossano. Zeman, che ha lavorato tutta la settimana e continua a lavorare non solo sul piano tecnico ed agonistico, ma anche sulla testa dei suoi calciatori, ha parlato con i supporter amaranto, dicendosi contento della loro presenza, sottolineando che una piazza importante come Reggio,può creare pressioni importanti,tranquillizzando un' ambiente in apprensione,per eventuali tensioni o problemi. Bene è sottolineare, comunque che le critiche, sopratutto quelle costruttive, servono da sprone e incoraggiamento ad una società e una squadra che,come tutti nella vita, attraversano dei momenti delicati. Indisponibile Botta, a rimpiazzarlo dovrebbe essere Romanò, mentre il reparto oggetto di maggiori valutazioni sarà il centrocampo e visto che in difesa ci sarà il prezioso recupero di Kosnic,a questo punto non è da escludere anche un cambio di modulo, con Bangu in mediana, ma è bene ricordare che Zeman è abile a mischiare le carte per non dare vantaggi di sorta all’avversario. Servirà comunque un’immediata inversione di tendenza da parte della Reggina, che si era fatta apprezzare nella prima parte di stagione per l’equilibrio e la compattezza. Domenica sera,con l’aiuto determinante del suo pubblico,la squadra del Presidente Praticò, dovrà far dimenticare le ultime due uscite, tornando a giocare senza condizionamenti di sorta, con un’ occhio alla zona playout che ora dista un solo punto.

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.

Reggio, si lavora allo sviluppo del Sant’Agata e del Granillo

Si è svolto questa mattina a Palazzo San Giorgio, l’incontro tra il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà e i vertici della società amaranto. Si è parlato dei rapporti tra gli Enti territoriali e la Reggina 1914 per le prospettive di sviluppo.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.