Avvenire di Calabria

Seppur orfani di Coralli (nella foto), Porcino e Cucinotti gli amaranto proveranno ad allungare la striscia

Reggina-Foggia, gli amaranto provano il colpaccio

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Gli amaranto, sono usciti alla grande dall’ultimo trittico di partite, mettendo una serie ipoteca sulla salvezza. Al giro di boa, la squadra di Zeman, ha collezionato 23 punti, una media che si potrebbe definire da playoff, mettendosi alle spalle tutte le dirette concorrenti invischiate nella zona playaut.
Nelle ultime settimane, oltre il cambio di modulo, la differenza l’ha fatta l’atteggiamento generale della squadra, che allo Zaccheria incontrerà un Foggia non certo distratto dal primato in classifica, che significa la promozione diretta in serie B. Quella che si presenterà in terra pugliese, non potrà essere la migliore Reggina. In casa della capolista, la squadra dello Stretto si presenterà senza due tasselli importanti: Porcino squalificato - in assoluto il calciatore più utilizzato dal tecnico amaranto - e il capitano Coralli infortunato, due giocatori questi, sopra le righe per rendimento ed incisività, oltre all’ indisponibile Cucinotti.
Per la sostituzione del capocannoniere amaranto, potrebbe essere utilizzato Leonetti, mentre per quello che riguarda Porcino, il tecnico amaranto potrebbe optare per lo spostamento di Cane sulla fascia sinistra, con Maesano a destra, confermando nel resto la formazione ed il modulo visto contro il Catanzaro.
Gli amaranto, in terra pugliese, cercheranno di continuare sulla via della striscia positiva intrapresa e anche se una vittoria sarebbe un’utopia, poter uscire anche con un solo punto, dallo Zaccheria, non sarebbe cosa da poco, perché garantirebbe un’ulteriore passo verso il mantenimento della categoria.

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.

Reggio, si lavora allo sviluppo del Sant’Agata e del Granillo

Si è svolto questa mattina a Palazzo San Giorgio, l’incontro tra il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà e i vertici della società amaranto. Si è parlato dei rapporti tra gli Enti territoriali e la Reggina 1914 per le prospettive di sviluppo.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.